Cerca

Cambia tutto

Terremoto-Bisignani, la soffiata: "Renzi li farà fuori. Ecco i 3 nomi"

Luigi Bisignani

Una lettera sulla prima pagina de Il Tempo, firmata Luigi Bisignani, che svela i piani di Matteo Renzi. "Caro direttore - esordisce -, ora Renzi, conclusa la telenovela sulle unioni civili, dovrebbe accorgersi che tre scimmiette intralciano il suo cammino sui sentieri dell'economia: nulla hanno visto, nulla hanno sentito, nulla sanno". Bisignani fa poi i nomi: Ignazio Visco, Giuseppe Vegas e Vincenzo La Via, rispettivamente governatore di Bankitalia, presidente della Consob e direttore generale del Tesoro. "Erano loro - riprende - a dover vigilare su un sistema bancario che stava collassando".

Secondo Bisignani "sono loro che hanno lasciato che le banche vendessero a risparmiatori disinformati azioni dei loro stessi istituti e obbligazioni ad altissimo rischi". Dunque, l'affondo: "È bene quindi finalmente parlare di Banca d'Italia e di come la Vigilanza, sin dai tempi di Anna Maria Tarantola, ha smesso di fare il suo mestiere, forte con i deboli e debolissima con i forti". Sulla Consob di Vegas, invece, afferma: "È sempre più lontana dal mercato reale e dalla vita delle banche, vessate da richieste burocratiche e anacronistiche".

Ma quale sarebbe il piano di Renzi? Semplice: rimuoverli tutti e tre. "C'è infine al Tesoro - riprende Bisignani -, impotente e immobile, Vincenzo La Via, messo lì da Mario Draghi, presidente della Bce, che però poi l'ha abbandonato a se stesso. Renzi ha capito che se vuole far ripartire l'Italia deve cambiare questi tre moschettieri. A breve - profetizza Bisignani - inizierà da La Via. Speriamo che scelga, almeno per una volta, uno che non venga dalla Val di Chiana", conlude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog