Cerca

Contestazione a Bologna

Salvini come il Duce: appeso a testa in giù. La violenza rossa colpisce ancora / Guarda

Salvini come il Duce: appeso a testa in giù. La violenza rossa colpisce ancora / Guarda

"Questa è la democrazia dei rossi, non ci fate ridere ma pena". A scriverlo su Twitter è Matteo Salvini dopo la contestazione a Bologna da parte dei soliti "rossi" che hanno appeso il manichino che lo ritrae con tanto di maglietta verde padano a testa all'ingiù come Mussolini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    03 Marzo 2016 - 17:05

    Forse i trinariciuti non ricordano la morte di Ceausescu...Quattro o cinque colpi poi due singoli uno per lui e l'altro per quella tr???ia rossa che ha sposato.Fine del comunismo in romania.In Italia è ancora in agonia.Ci penseremo noi a dargli il colpo mortale.

    Report

    Rispondi

  • villiam

    02 Marzo 2016 - 11:11

    bologna im mano al fascismo rosso da anni ,il bello è che è tollerato e nessuno fa niente!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    01 Marzo 2016 - 22:10

    Bologna è piena di nazisti rossi. Occorre istituire un comitato di liberazione da questa feccia.

    Report

    Rispondi

    • Ben Frank

      Ben Frank

      02 Marzo 2016 - 14:02

      Non chiamateli nazisti o fascisti rossi, serve solo a far confusione. Sono solo e soltanto COMUNISTI! Oltrtutto i poveri komò no dovrebbero dimenticare, che prima di essere appeso (già morto) Mussolini governò per quasi ventitrè anni... non penso che ai komunisti converrebbe!

      Report

      Rispondi

  • corrgio

    01 Marzo 2016 - 21:09

    Chi semina vento raccoglie tempesta. Questi sono i figli di chi sosteneva che le brigate rosse fossero favole da bambini e dell'odio viscerale che la sinistra nutre verso tutti coloro che non la pensano some loro.....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog