Cerca

Centrodestra sconvolto

Irene Pivetti scende in campo: si candida sindaco a Roma

Irene Pivetti scende in campo: si candida sindaco a Roma

Alle primarie della Lega Nord è arrivata seconda di mille voti dietro ad Alfio Marchini. Ma Irene Pivetti ormai ha deciso: scenderà in campo come candidata sindaco di Roma, una scelta che spariglia le carte in un centrodestra capitolino mai così nel caos. L'annuncio ufficiale è arrivato via Facebook, con un post in cui chiede ai romani di segnalare i loro problemi quotidiani e quali sono i più gravi difetti della Capitale.

Ho avuto l’onore di rivestire la carica di Presidente della Camera dei Deputati dal 1994 al 1996 e di parlamentare dal...

Pubblicato da Irene Pivetti Candidata Sindaco di Roma su Sabato 27 febbraio 2016



Gli aspiranti sindaco - L'ex presidente della Camera si aggiunge così a un nutrito gruppo di aspiranti primi cittadini: Guido Bertolaso, in campo senza più rappresentare il fronte unito che va da Forza Italia alla Lega passando per Fratelli d'Italia, il leader della Destra Francesco Storace e Alfio Marchini che da indipendente potrebbe soffiare voti utili sul fronte dei moderati. Senza contare Giorgia Meloni, che potrebbe scegliere di candidarsi per FdI una volta appurato il liberi tutti nella (mai nata davvero) coalizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianni modena

    03 Marzo 2016 - 07:07

    ecco un'altra che aspira allo stipendio e al vitalizio dopo aver girato vari partiti e avendo gia' una buona pensione assicurata ne vorrebbe un'altra dai romani . mi sembra fosse una di quelle che dicevano roma ladrona , sta a vedere che vorrebbe partecipare ai furti . non sara' mai un uon sindco .

    Report

    Rispondi

  • piero49

    02 Marzo 2016 - 16:04

    Ma' forse Salvini avrebbe fatto meglio a curare il suo orticello, dopo la sbandata di "Roma ladrona" , del Trota e di Belsito. Risanare l'immagine della Lega sul suo territorio, renderla efficente , appetibile e di esempio, dopo e solo molto dopo, scendere a Roma, ricordandosi il vecchio detto: Roma non e' na capanna....

    Report

    Rispondi

  • La cugina di Gheddafi

    02 Marzo 2016 - 16:04

    tutto ciò dimostra come Paola Taverna avesse ragione, c'è un complotto per far vincere la Lista Casaleggio a Roma

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    02 Marzo 2016 - 16:04

    Probabilmente la Pivetta non ha soldi abbastanza per arrivare a fine mese....ecco quindi l' interesse improvviso per la Capitale!!! Si candidasse sua sorella prenderebbe più voti di questa incapace semi leghista !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog