Cerca

Processo Mediatrade

Le toghe vogliono in galera Pier Silvio e Confalonieri

Le toghe vogliono in galera Pier Silvio e Confalonieri

Il pm di Milano Fabio De Pasquale con il ruolo di Pg al processo in appello per il caso Mediatrade ha chiesto alla corte di condannare a 3 anni e 2 mesi e a 3 anni e 4 mesi di carcere Piersilvio Berlusconi e Fedele Confalonieri, accusati di frode fiscale al processo di secondo grado sul caso Mediatrade. Il Pg ha inoltre chiesto di condannare gli altri imputati a pene che vanno dai 3 anni ai 5 anni di carcere. Le pene sono le stesse proposte nel processo di primo grado. Tutti gli imputati furono assolti nel luglio 2014.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    17 Marzo 2016 - 21:09

    Talis pater, talis, filius

    Report

    Rispondi

  • mai

    09 Marzo 2016 - 18:06

    Sento odore di elezioni. La caccia è aperta!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    09 Marzo 2016 - 10:10

    E' cosa buona e giusta!! Al gabbio il duo di frodatori!!!

    Report

    Rispondi

  • aaronrod

    08 Marzo 2016 - 21:09

    Certi giudici non dovrebbero nemmeno piu praticare. Razza, che quando ci sono processi con morti (vedi Eternit etc etc), tirano piu lungo che possono per mandare tutto in prescrizione. La giustizia in Italia fa schifo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog