Cerca

A sorpresa

Guido Bertolaso: "Non farò mai il city manager con la Meloni. E con meno di 10mila voti mi ritiro"

Guido Bertolaso:

"Sono disposto ad un passo indietro, se alle consultazioni di domenica ci sarà una affluenza bassa o se dovessero prevalere i No rispetto al mio nome e alle mie proposte. Credo che una affluenza sotto i diecimila possa essere considerata non soddisfacente". Parola di Guido Bertolaso, il candidato sindaco di Forza Italia a Roma per cui oggi e domani gli azzurri hanno organizzato consultazioni nei gazebo della Capitale. Sull'ex capo della Protezione civile pende la sfiducia del leghista Matteo Salvini, mentre Fratelli d'Italia ufficialmente lo sostengono pur stando alla finestra per l'eventuale candidatura in extremis di Giorgia Meloni. "Quelle che facciamo noi però sono primarie vere, con persone vere. Tutto in modo trasparente. Il Pd ci ha messo tre mesi a farle, la Lega tre settimane e nessuno ha potuto controllare le schede - ha proseguito Bertolaso, intervistato ad Agorà su Raitre -. Io sono interessato ad avere l'appoggio dei cittadini romani, non dei partiti di centrodestra".


"Io con la Meloni? Piuttosto..." - Intanto Silvio Berlusconi continua a blindarlo ma avrebbe già pronta una mossa per salvarlo: creare un "ticket" proprio con la Meloni, a cui anche Salvini non direbbe no. A dire no, però, è lo stesso Bertolaso, e molto bruscamente. Intervistato dal Tempo, chiarisce subito: "Non farò il suo city manager. Non credo che sarei all'altezza di fare l'assistente di una persona che ha capacità di poter lavorare da sola con la sua squadra e il suo partito. Preferirei a questo punto eventualmente dare una mano, nella costruzione del programma, della campagna elettorale, ma poi la mia strada sarebbe sicuramente diretta verso altre mete". Dove? Il bivio è chiaro: "O verso il Campidoglio o verso l'Africa, la Turchia, la Grecia. Questa è l'altra cosa che destabilizza i politici. Questi se non vanno in Campidoglio dove vanno? Io ho mille interessi, quattro lauree, ma soprattutto sono un medico. Mi interessa molto di più salvare la vita di un bambino che avere l'appoggio di alcuni partiti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lucky52

    14 Marzo 2016 - 15:03

    Caro Silvio ultimamente hai sempre fatto flop nelle scelte delle persone da sponsorizzare, persone che poi ti hanno voltato le spalle, vedi Alfano, Verdini, formigoni, ecc. Bertolaso è impresentabile; è stato indagato per il G8 della Maddalena. Colpevole o innocente che fosse la sua candidatura è inopportuna. E' voler fare vincere la candidata dei 5 Stelle.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    12 Marzo 2016 - 13:01

    Mi sorge spontanea una domanda: da quanti anni non fa più il medico?

    Report

    Rispondi

  • GAlbert

    12 Marzo 2016 - 13:01

    Silvio non fare il p . . . . a,Cerca di mediare e non scontrarti con Salvini,anche se a Roma rappresenta1,4%.Salvini fa una vera opposizione.Si parla di accordo sotto banco con renzi,non prendere in giro persone come il sottoscritto che Ti votano dal 1994 e Ti difendono quotidianamente.Non essere disonesto!

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    12 Marzo 2016 - 11:11

    Ascoltate Salvini, visto che è lui il leader dell'opposizione, se dice no a Bertolaso è no, e il motivo lo sappiamo tutti. Bertolaso al massimo potrebbe gestire un centro benessere con lavoranti cinesi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog