Cerca

Elezioni nella Capitale

Bray si ritira: fallisce il piano-D'Alema anti-Renzi

Bray si ritira: fallisce il piano-D'Alema anti-Renzi

E' a un passo dal fallimento, il piano-D'Alema per far naufragare il Pd a Roma. L'ex ministro Massimo Bray, che si era reso disponibile per una candidatura alternativa a quella di Giachetti, si starebbe infatti tirando indietro, stanco di trattative, strappi e sorprese quotidiane. Bray, fortemente sponsorizzato da D'Alema, pensava di scendere in campo come unico candidato del fronte a sinistra del Pd che va da Sinistra Italiana, a Sel, a comunisti italiani. Ma si sta trovando tra i piedi la figura sempre più ingombrante di Ignazio Marino. L'ex sindaco, attualmente negli Stati Uniti da dove comunque dovrebbe tornare a giorni, avrebbe bocciato la proposta di Bray di una convention della sinistra per la scelta del candidato. E si sarebbe visto coi rappresentanti di sinistra italiana per concordare la propria discesa in campo. E, come riporta il Fatto quotidiano, anche una parte consistente di Sel ormai punterebbe su una ricandidatura del chirurgo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • BIRDIE

    12 Marzo 2016 - 15:03

    sarebbe da ridere ( o meglio da piangere) se alla fine venisse fuori Marino dal cappello !!! mi sta quasi diventando simpatico , che risate alla faccia di Renzi !!!

    Report

    Rispondi

  • augusto.mursia

    12 Marzo 2016 - 10:10

    ei fu siccome immobile dette un spiro è poi spirò.amen

    Report

    Rispondi

blog