Cerca

Sprezzante

Italiani "merdolani" nel nuovo spettacolo di Sabina Guzzanti

Italiani

Gli Italiani? Un popolo di merda. I "merdolani". Estinti, per fortuna, al termine del "secolo di merda" che è stato il periodo tra il 1941 e il 2041. E' lì, tra 25 anni, che Sabina Guzzanti ambienta il suo nuovo spettacolo: "Come ne venimmo fuori". Descrive lo spettacolo cui Marco Travaglio dedica un editoriale sul "Fatto quotidiano", un popolo di ebeti che passavano le giornate a digitare sugli Smartphone. lavorando gratis per arricchire i padroni di Facebook, Twitter e altri social network, scambiandosi foto di gattini e festeggiando compleanni di persone mai conosciute. I merdolani esprimevano lì i loro pensieri, casomai ne avessero uno, convinti di contare ancora qualcosa almeno lì. A votare non andava quasi più nessuno, per paura di prenedere un brutto voto. Quanto all'economia, una scritta sul portone di un palazzo chiamato Europa, levava ogni speranza: "Per colpa di qualcuno, non si fa credito a nessuno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Ardy1

    Ardy1

    12 Marzo 2016 - 17:05

    L'ho già scritto per fini, e lo ripeto per quest'altra, ignorateli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    12 Marzo 2016 - 15:03

    Sabina ........il concime.......al 100% italiano !

    Report

    Rispondi

  • Elio De Bon

    12 Marzo 2016 - 15:03

    Per la guzzanti e il manettaro, la merda e' il loro cibo quotidiano. Ma finché' i circoli rossi pagano pseudo spettacoli della deficiente, dove a stento vanno 16 persone a vederli..... Speriamo in anni migliori...e meno merde.

    Report

    Rispondi

  • Elio De Bon

    12 Marzo 2016 - 15:03

    Per la guzzanti e il manettaro, la merda e' il loro cibo quotidiano. Ma finché' i circoli rossi pagano pseudo spettacoli della deficiente, dove a stento vanno 16 persone a vederli..... Speriamo in anni migliori...e meno merde.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog