Cerca

Il retroscena

Berlusconi attacco finale a Salvini. La sua frase: cosa c'entra Fini

Berlusconi attacco finale a Salvini. La sua frase: cosa c'entra Fini

Il braccio di ferro tra Silvio Berlusconi e Matteo Salvini non è mai stato così estenuante. In questo momento fra i due non è più possibile un compromesso. Chi cede, perde. E lo sanno entrambi. Il Cavaliere tiene duro sul suo candidato a Roma Guido Bertolaso e attacca il leader leghista: "Non ha nessuna esperienza di governo, non ha nemmeno avuto mai un mestiere vero. L'unico lavoro che ha fatto è la comparsa a Mediaset", riporta il Corriere della Sera. "Mi ero liberato di Fini" ha detto Berlusconi sprezzante.

Quando tre settimane fa, Denis Verdini profetizzava: "Vedrete come Salvini maltratterà Berlusconi. A quel punto non so cosa ci resterà a fare lì", nessuno pensava che si sarebbe davvero arrivati a questo punto. E ora la spaccatura sembra inevitabile. Ma se dovessero dividersi le strade con la Lega e Fratelli d'Italia, Forza Italia con chi potrebbe allearsi? Secondo alcuni nel 2011, a pochi giorni dalla crisi del governo di centrodestra, il Cav spedì un suo fidato messaggero dall'"odiato Fini" per tentare di ricomporre lo strappo ed evitare le dimissioni da presidente del Consiglio. Farà lo stesso con il leader leghista?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • snoopy49m

    16 Marzo 2016 - 18:06

    siamo alla scatola di sardine leghista, vedremo se il centro destra perderà le elezioni a Roma, quale sarà il premio per Salvini, peccato per la Meloni che sia fatta coinvolgere dalla Lega per in un gioco a perdere su Roma, ma ti rendi conto, Meloni, che la lega h fatto i gazebo a Roma la tua Roma, sveglia Meloni

    Report

    Rispondi

  • agosman

    15 Marzo 2016 - 18:06

    Il gioco delle parti sta per finire. Salvini e Meloni hanno capito perfettamente che Berlusconi pensa solo agli affari suoi e delle sue aziende e di conseguenza in politica si comporta da cinghia di trasmissione delle sue holdings, così come la vecchia CGIL era la cinghia di trasmissione del vecchio PCI. Con chi si alleerà dunque se si rombe il giocattolo FI-Lega-FdI? Ma è ovvio con Renzi.

    Report

    Rispondi

  • Corbaccio

    15 Marzo 2016 - 13:01

    Visto che Silvio ama le barzellette, qualcuno dovrebbe raccontargli quella del matto che imbocca l'ingresso sbagliato in autostrada e, sentendo alla radio di un folle che guidava contromano esclama: uno? almeno cento!

    Report

    Rispondi

  • tingen

    15 Marzo 2016 - 11:11

    Berlusconi è isolato e in declino. Attraverso le primarie, Salvini e Meloni devono aggregare tutto il centrodestra, senza Berlusconi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog