Cerca

Affari di famiglia

Clamoroso Berlusconi vende tutto. "Punito" Pier Silvio, Marina invece...

Silvio Berlusconi avrebbe cambiato idea sulla vendite dei gioielli di famiglia. Secondo un articolo uscito su l'inkiesta pare che il Cavaliere per non fare litigare i figli su una futura eredità li stia gradualmente liquidando cedendo le aziende.

Mediaset - Cominciamo con Mediaset. All'azienda sarebbero molti interessati i qatarioti di BeIn Media Group che a marzo hanno comprato Miramax Films, già ceduta da tempo al fondo sovrano di Doha. Anche Al Jazeera, editore di BeIn, è un possibile acquirente di una quota di Premium. In realtà, anche dentro Mediaset, si parla di altre offerte. Anche perché il gruppo qatariota avrebbe previsto un pagamento in trance troppo dilazionate nel tempo. Mentre il Cav se vende vuole farlo velocemente: vuole essere lui a gestire la liquidità e a dividerla tra i figli.

Milan - Stesso scenario per Milan, il cui valore di vendita era stato sovra-stimato nei mesi scorsi, in un miliardo di euro. Naufragata l'ipotesi di Mr Bee, restano in campo altre offerte, sempre dalla Cina.

Mediaset Premium - E' sul piatto Mediaset Premium (la partita con Vivendi è quasi chiusa) mentre sono escluse dalle vendite Mondadori e Mediolanum. La banca-assicurazione gestita da Ennio e Massimo Doris è ancora molto redditizia e una discesa di Fininvest sotto il 10%, ora che non c'è più l'obbligo imposto dalla magistratura, non sarebbe giustificata. Anche Mediolanum non sarà ceduta: è una macchina da profitti. 

Mondadori - Non si tocca Mondadori. Per Marina Berlusconi (presidente di Mondadori e Fininvest) il futuro è operativo. Questo non esclude una vendita in futuro di Mondadori-Rcs, magari a un gruppo straniero, ma non prima di aver sistemato i conti e completato le sinergie di costo che si possono ottenere. 

Liquidità - L'obiettivo di Berlusconi è girare liquidità alle holding di famiglia. Basti pensare che a metà 2013 sono state distribuite riserve per 93,6 milioni (riferite al bilancio 2012), mentre nel dicembre 2014 riserve per 81 milioni. L'anno dopo sono arrivati i dividendi: 91 milioni di riserve e 45 milioni di dividendi (a fine febbraio, quando mancavano ancora i dati di alcune delle otto holding di famiglia). Di riserve ne rimangono, e non è la prima volta che vi si attinge per dare soldi alle holding sia di Silvio Berlusconi (Prima, Seconda, Terza, Ottava, per una quota totale del 60%) sia dei figli: Marina (Holding Italiana Quarta), Pier Silvio (Quinta), Barbara, Luigi ed Eleonora (Quattordicesima).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marino43

    09 Aprile 2016 - 10:10

    L'ex cavaliere ha da tempo capito della incapacità dei suoi polloni. Normalmente un INDUSTRIALE cerca di farsi subentrare dai propri figli(non sempre ci riesce). Nel caso specifico l'ex ha capito che i 5 sono incapaci di realizzare un'industria e allora.... papi paga in denaro..li lascia parcheggiati con qualche percentuale in altre realtà produttive e così loro ricevono i dividendi.

    Report

    Rispondi

    • frabelli

      23 Aprile 2016 - 17:05

      P forse ha capito che da questo paese è meglio togliersi dagli affari. Chiudere tutto e, magari, andare all'estero. Poi vedremo come la metteranno i comunisti con i posti di lavoro che Berlusconi assicurava

      Report

      Rispondi

    • zhoe248

      23 Aprile 2016 - 12:12

      Visto che lei si permette tanto di giudicare e criticare gli altri dall'alto della sua esperienza in finanza, politica economico industriale e occupazionale, ci dice, di grazia, il nome del gruppo industriale di sua proprietà?

      Report

      Rispondi

  • pinux3

    17 Marzo 2016 - 09:09

    Mediaset in mano agli islamici..Ahhahahah

    Report

    Rispondi

  • burago426

    16 Marzo 2016 - 23:11

    forse pagherà meno facendo così, che invece lasciandolo in eredità.

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    16 Marzo 2016 - 18:06

    Magari fosse vero..... Il sogno dei veri italiani: Silviazzo che vende tutto e si rifugia da Putin a cercar gnocca...... Che figata....bananas !!!!

    Report

    Rispondi

    • AngeloTorino

      21 Marzo 2016 - 19:07

      E questo id.ta ch e potrebbe farsi chiamare lo str.zo sarebbe un vero italiano ? Io penso che sia un rosso tamarro.

      Report

      Rispondi

    • capitanuncino

      17 Marzo 2016 - 06:06

      Temo che il trota sia un povero smandrappato ossessionato da Berlusconi.Potrebbe andare a fare buona compagnia a Imhafu.Dal tenore dei suoi post credo che soffra di aviopenia acuta.

      Report

      Rispondi

    • gescon

      17 Marzo 2016 - 06:06

      I veri italiani pensano ai cazzi propri non perdono tempo a pensare alle cose degli altri. Penoso come sono penosi penosi e filosofia comunisti.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog