Cerca

Ahia

Bufera su Gasparri, fa uno strafalcione imbarazzante: ma c'è un colpevole

Bufera su Gasparri, fa uno strafalcione imbarazzante: ma c'è un colpevole

Il profilo Twitter del senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri è una fucina di beghe, scontri, dichiarazioni... il vulcanico ex An ne ha per tutti, scrive senza sosta rispondendo - e mandando al diavolo - a tutti quelli che può, commenta e sottolinea i fatti del giorno, non si ferma mai. Ma per la legge dei grandi numeri, prima o poi doveva capire anche a lui uno strafalcione imbarazzante. Mentre era ospite di Agorà su Raitre, dal suo profilo è partito il tweet: "È vero che Giorgia Meloni è figlia della storia di destra e proprio per quello a suo tempo le chiesimo la disponibilità #agorarai ST". Quel "chiesimo" al posto di "chiedemmo" è stato uno scivolone troppo marchiano perché sui social non si scatenasse la gara allo sfottò per il senatore forzista. Ma dopo qualche ora è stato lui stesso a chiarire che quel tweet era stato scritto dal suo staff, contro il quale non si sarebbe vendicato: "Non litigherà con il mio staff perché facendo la diretta tweet della mia presenza ad Agorà a mio nome ha scritto un verbo sbagliato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dodaro

    19 Marzo 2016 - 07:07

    Il Sen. Maurizio Gasparri va bocciato per quello che non ha prodotto , ossia il nulla, in questi 20 anni, Certo l'errore commesso, chiesimo invece che chiedemmo è grave. Comunque state tranquilli , in passato vi ho votato oggi non più .

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    18 Marzo 2016 - 08:08

    Fosse pure un accademico della Crusca, resta uno strafalcione della politica berlusconiana tout court, e neanche il peggiore purtroppo.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    17 Marzo 2016 - 22:10

    Già, non è stato Gasparri a compilare quelle righe con uno strafalcione. Lui ne avrebbe fatti di più di strafalcioni.

    Report

    Rispondi

blog