Cerca

Raggi e Co.

Gli ultimi sondaggi sulle comunali. Chi vince a Milano, Roma e Napoli

Gli ultimi sondaggi sulle comunaliChi vince a Milano, Roma e Napoli

A Milano vince Giuseppe Sala con il 38%, a Roma la grillina Virginia Raggi con il 25%, a Napoli si conferma Luigi De Magistris con il 30%. Sono queste i risultati degli ultimi sondaggi commissionati da Porta a porta a Ipr e Tecnè in vista delle comunali della prossima primavera. Per Milano entrambi gli istituti vedono il candidato del centrosinistra Sala in vantaggio su quello del centrodestra Parisi.

A Milano per Ipr Sala ottiene al primo turno il 39 % dei voti mentre Parisi si attesta al 34. Per Tecnè Sala arriva al 38% e Parisi al 34%. Nel ballottaggio, per entrambi gli istituti, Sala del centrosinistra vince con il 52% contro il 48% del candidato del centrodestra Parisi.

A Roma sono stati sperimentati tre scenari: uno con il solo Bertolaso a rappresentare il centrodestra, uno con Bertolaso e Meloni a dividersi i voti del centrodestra ed un terzo in cui l'unico candidato per il centrodestra è la Meloni. In tutte e tre le simulazioni è comunque presente il candidato Storace per la destra.

Per entrambi gli istituti al secondo turno la candidata del M5s Raggi vince la competizione elettorale ottenendo la maggioranza dei voti con qualsiasi ballottaggio: con Giachetti (55 contro 45 per Tecné e 57 contro 43 % per Ipr), con Bertolaso (52 contro 48 per Tecné e 53 contro 47 % per Ipr), con la Meloni (53 contro 47 per Tecné e 51 contro 49 % per Ipr).

Peraltro, nella prima simulazione, al primo turno, Raggi M5s ottiene il 25% per Tecné (26% Ipr), Bertolaso il 25% - Tecné (24.5 Ipr), Giachetti 24 % Tecné (24% Ipr), Marchini - lista indipendente + Ap 11% (12 % Ipr), Fassina - lista di sinistra 8% Tecné (6% Ipr), Storace - Azione Nazionale 5% Tecné (6% Ipr)

Nella seconda simulazione con la compresenza dei due candidati del Centrodestra, Bertolaso e Meloni si dividono il bottino dei voti di centrodestra (15 % a testa). Nella terza simulazione la sola Meloni in campo a rappresentare il centrodestra otterrebbe il 25% (Ipr) o il 24% (Tecné).

A Napoli, secondo i sondaggi, Il sindaco uscente De Magistris non ha rivali e vincerebbe al ballottaggio con il candidato del centrodestra Lettieri 52 % a 48 % per Ipr - 54% contro 46 % per Tecné. L'eventuale lista Bassolino se si presentasse prenderebbe il 10% (per entrambi gli istituti) facendo scendere i consensi della candidata del centrosinistra Valente dal 20 all'11 per Ipr - dal 19 al 12% (per Tecné)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    19 Marzo 2016 - 14:02

    Non sono bastati 5 anni di Pisapia?Ne occorrono altri 5 di questo Sala per apprendere che la sinistra è anti-italiana?Ad ogni modo i risultati dei sondaggi lasciano il tempo che trovano.Il vero risultato uscirà dalle Urne,e dimostrerà di fatto se i Milanesi sono scemi oppure no. Saluti.

    Report

    Rispondi

  • cabass

    19 Marzo 2016 - 08:08

    Parisi è meridionale e, piaccia o non piaccia, da noi questo è un fattore di diffidenza, anche inconscio, in più. Per vincerlo, Parisi dovrebbe essere meno schivo e far conoscere meglio le sue qualità agli elettori, perché uno come lui non merita commenti come "Chi l'è chel lì, un teron?! Bah!".

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    19 Marzo 2016 - 07:07

    A Milano vince Giuseppe Sala con il 38%...Allora i milanesi non hanno imparato nulla dalla lezione Pisapia.Ci vogliono altri 5 anni di sinistra per apprendere qualcosa?Ammesso e non concesso che i sondaggi lasciano il tempo che trovano,i risultati veri saranno quelli delle urne.E se i milanesi sono scemi lo dimostreranno ampliamente. Saluti.

    Report

    Rispondi

blog