Cerca

I dati in rosso della previdenza

Boeri, sì al taglio delle pensioni: quali sono gli assegni a rischio

Inps, Tito Boeri:

Torna lo spettro di un taglio alle pensioni,. Il presidente Inps Tito Boeri, interpellato sul dato delle 500mila persone in pensione da oltre 36 anni, torna sul tema del contributo di solidarietà: "Siccome son state fatte delle concessioni eccessive in passato e queste concessioni eccessive oggi pesano sulle spalle dei contribuenti - dice a margine del convegno Città Impresa - , credo che sarebbe opportuno andare per importi elevati a chiedere un contributo di solidarietà per i più giovani e anche per facilitare e rendere più facile anche a livello europeo questa uscita flessibile". 

Il rosso -  Ammonta a oltre 11 miliardi l’anno la perdita di bilancio che l’Inps registra regolarmente dal 2012 (anno in cui ha incorporato l’Enpals e Inpdap), e che stima di registrare anche al termine del 2016. Il suo patrimonio netto, che cinque anni fa
misurava oltre 40 miliardi di euro, è ormai diretto verso la completa erosione e con esso i 21 miliardi di euro incassati tramite un  intervento straordinario di ripianamento delle perdite risalente a due anni fa. È quanto emerge da una analisi del Centro studi  ImpresaLavoro. A fine anno i conti dell’Istituto potrebbero essere ancora peggiori, innanzitutto perché per gli esercizi 2015 e 2016 il disavanzo è ancorauna previsione, e in passato i consuntivi hanno fatto registrare delle perdite ben più ampie di quelle inizialmente preventivate. Anche se i  dati per una volta risultassero in linea con le attese, il patrimonio  netto fotografato al 31 dicembre 2016 non andrebbe oltre gli 1,8  miliardi, con la sostanziale imminente necessità di un ulteriore  ripiano da parte dello Stato. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Nat1944

    04 Aprile 2016 - 12:12

    Il Presidente dell'INPS faccia rientrare prima le pensioni regalate a Politici, Sindacati, Presidenti, Amministratori Delegati di Società Pubbliche ecc. e lasci perdere chi ha sempre veramente lavorato e versato contributi durante la propria vita lavorativa e che sudando è andato in pensione!Inoltre chi ci ha portato a queasto punto paghi veramente, non possono essere sempre i pensionati a pagare!

    Report

    Rispondi

  • apostrofo

    03 Aprile 2016 - 22:10

    Ma 40 anni di contributi versati regolarmente,senza lavoro in nero dove dei contributi dovuti si faceva a metà tra dipendente e datore di lavoro, dove sono finiti ? Chi se l' è mangiati ? Non dovevano essere messi a frutto per dare certezza delle pensioni ? O quanto meno garantiti, come tutti ci aspettavamo e sui quali abbiamo basato la nostra vecchiaia ? Dove sono i contributi INPDAP ?

    Report

    Rispondi

  • malcoquattro

    03 Aprile 2016 - 21:09

    Ladron, togliete le megapensioni ai papaveri di stato, sindacati, cooperative, curie vescovili ecc. ecc.

    Report

    Rispondi

  • pippo451

    03 Aprile 2016 - 21:09

    boeri vuol solo far cassa, gli frega na mazza dei giovani...sono cose già viste in passato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog