Cerca

Premier processato

Direzione Pd, Gianni Cuperlo umilia Matteo Renzi: "Non sei un leader, non sei all'altezza"

Direzione Pd, Gianni Cuperlo umilia Matteo Renzi:

Temeva tutti, Matteo Renzi, ma forse non Gianni Cuperlo. Sicuramente non con i toni usati dal suo sfidante alle primarie del 2013 che lo hanno lanciato alla segreteria del Pd prima e a Palazzo Chigi poi. In direzione Pd il dalemiano, pacato e sempre misurato Cuperlo è partito in quarta lanciando il più feroce e studiato attacco al signore e padrone democratico. Il la lo regala lo scandalo dell'inchiesta di Potenza sulle trivellazioni che ha portato alle dimissioni del ministro dello Sviluppo Federica Guidi, al centro della direzione nazionale del Pd. Una vicenda che, secondo Cuperlo, dimostra l'inadeguatezza di Renzi. 

"Non sei un leader" - "Io penso che tu sia una persona profondamente onesta e ogni volta che ti ascolto provo ammirazione per la tua passione e la capacità con la quale articoli i tuoi discorsi - spiega Cuperlo davanti a tutti i compagni di partito -. Ma penso che non ti stai mostrando in questa fase all'altezza del ruolo che ricopri. Non stai mostrando la statura di un leader, anche se a volte coltivi l'arroganza dei capi. Questo può fare la rovina del Pd".

Cuperlo come Fassina e D'Attorre? - Un Pd dentro al quale, per inciso, sta stretto a Cuperlo: "Sento il peso di stare in un partito che non ha molto delle ragioni che me lo ha fatto scegliere". Siamo di fronte al prossimo fuoriuscito, come Stefano Fassina e Alfredo D'Attorre? Ancora non si sa, ma di certo è uno strappo che farà discutere molto nelle prossime ore. "La vicenda Tempa rossa non credo si possa chiudere con ho deciso io. Il punto è proprio la catena delle decisioni. Un emendamento bloccato un mese prima viene reinserito di notte perché lo ha deciso il presidente del Consiglio. La questione non è una telefonata, o l'inadeguatezza di un ministro, ma il confronto e il percorso delle decisioni", ha continuato Cuperlo, calcando la mano: "Ancora l'altroieri hai usato la riforma costituzionale come non si deve mai fare. Hai detto che le opposizioni verranno spazzate via e chi dovrebbe rimanere dopo che hai spazzato via chi non la pensa come te? Quello non è il tuo referendum ma l'occasione di superare il bicameralismo e più lo personalizzi e lo carichi di significati impropri più alimenti le ragioni di dissenso
anche nel tuo campo e nel tuo partito". In attesa che quel dissenso si riversi nelle urne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pdnicchio2016

    05 Aprile 2016 - 16:04

    stanno cercanco il bertinotti o il mastella di turno solo che ora lo cercano dentro! Chissa forse è come pensavo il PD può fare solo e sempre l'opposizione? Qualcuno vorrebbe mangiare di nascosto, ma poichè Renzi dice che di nascosto non si può è meglio far vincere nuovamente Berlusconi e mangiare nuovamente di nel sottobosco del sottogoverno!

    Report

    Rispondi

  • ramadan

    05 Aprile 2016 - 16:04

    ma come mai poi renzi ha ottenuto a stragrande maggioranza la fiducia ? (cuperlo si è astenuto) perchè evidentemente è il migliore in campo sia destra che a sinistra! chi è l'alternativa a renzi ?salvini ?(il trump italiano ) berlusconi un ricco vecchio che farebbe bene a portare a spasso i nipotini. ccome mai tutti i commentatori criticano e nessuno fa un nome del sostituto di renzi ?

    Report

    Rispondi

  • arwen

    04 Aprile 2016 - 22:10

    La statura di un leader? Al massimo ha la spocchia di un bullo.....

    Report

    Rispondi

  • gescon

    04 Aprile 2016 - 20:08

    E cosa c'è di non rispondente alla realtà dei fatti ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog