Cerca

L'inchiesta di Potenza

Petrolio, spunta il nome di Mattarella: chi lo tira in ballo e perché

Petrolio, spunta il nome di Mattarella: chi lo tira in ballo e perché

Dalle carte della Procura di Potenza spunta anche il nome del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. In quanto capo delle Forze Armate ha il dovere di colloquiare con i vertici ed è quindi del tutto normale che il capo di Stato Maggiore Giuseppe De Giorgi parli del Capo dello Stato. L'ammiraglio,  indagato nel secondo filone dell'inchiesta per concorso in abuto d'uffici, fa di tutto  per avere la fetta più ampia possibile degli stanziamenti previsti nel «libro bianco» della Difesa. Come riporta il quotidiano Il Tempo, teme che il documento presentato ad aprile 2015 per la sicurezza internazionale e la difesa avrebbe comportato una riduzione del business delle navi. L' alto ufficiale della Marina ne parla al telefono con Cristiana Pagni (una imprenditrice sua amica) il 18 giugno e le "riferisce di averne parlato persino con il Presidente della Repubblica- annotano gli investigatori della Squadra Mobile che gli era per altro sembrato interessato alla questione". Ma, come già detto, è normalissimo che il Capo dello Stato, in quando anche Capo delle Forze Armate dialoghi con i vertici di queste ultime. E non c'è alcuna rilevanza giudiziaria in quella telefonata. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu_ing

    09 Aprile 2016 - 12:12

    In Italia sempre tutto normalissimo, quindi con tutto sto schifo è normalissimo che mattarello non sciolga le xamere, in Sicilia usano l acido..... per sciogliere qualcosa o qualcheduno

    Report

    Rispondi

blog