Cerca

Emendamento alla legge di Stabilità 2016

Fisco, Scelta Civica fa risparmiare a Verdini 5 milioni

Fisco, Scelta Civica fa risparmiare a Verdini 5 milioni

Un emendamento che vale cinque milioni di euro. Quelli che, secondo l'Agenzia delle Entrate, Denis Verdini avrebbe evaso in materia di Ires, Iva, Irpef in relazione alle attività delle sue società editoriali, per le quali è sotto processo con l'accusa di truffa ai danni dello Stato. La commissione tributaria provinciale ha accolto i ricorsi del senatore ex FI e Pdl e ora di Ala per effetto dell'emendamento alla legge di stabilità 2016 introdotto nello scorso dicembre da quattro deputati di Scelta Civica. Fino all'anno precedente (2015)le norme assicuravano il raddoppio dei termini per la notifica degli accertamenti fiscali in caso di violazioni penali, cioè nel caso in cui il contribuente sia stato denunciato per un reato (che è il caso di Verdini).

La legge di stabilità 2015, scrive il quotidiano La Repubblica, già aveva eliminato il raddoppio, che però in seguito alle polemiche e alle proteste sollevate da diverse procure, dall'Agenzia delle Entrate e dalla Guardia di Finanza era stato "salvato" per gli avvisi notificati entro il 31 dicembre 2014. L'Agenzia delle Entarte la notifica degli avvisi di accertamento l'aveva fatta il 16 luglio 2016, per cui perfettamente nei termini in base alle norme preesistenti. L'emendamento di Scelta Civica, invece, l'ha fatta finire fuori tempo massimo e ha "salvato" Verdini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pitolin

    13 Aprile 2016 - 02:02

    e quando amoso motociclista ed evasore furono abbonati milioni di euro da pagare nessuno fiatò. Certo, era lui, noi siamo un'altra razza. Che schifo, che noia, che pensieracci......

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    12 Aprile 2016 - 15:03

    Scelta Civica . . . ma cosa rappresenta ? Mica è il conclave dei protettori degli evasori ? Una sigla che per se stessa significa molto, l'agglomerato dei "coglioni di Stato". Se poi vogliamo parlare dell' Ufficio dell'Entrate e Verdini ? Il primo si rifà sulla povera gente di quello che non riesce a recuperare dai "ladri di Stato" il secondo truffa. . . ma ha il protettore quindi può.

    Report

    Rispondi

    • bruno osti

      12 Aprile 2016 - 17:05

      se ha truffato, sicuro di scamparla, lo ha fatto sotto il governo di Burlesque

      Report

      Rispondi

      • gregio52

        12 Aprile 2016 - 19:07

        I volta faccia per la poltrona sono il meglio che ora Renzi può avere e la contropartita, chi ha rubato può stare tranquillo, il PD i "piaceri" non li dimentica. Verdini sapeva che se fosse rimasto con il Cav rischiava, con Renzi, tutt'altra cosa, esperto nella truffa.

        Report

        Rispondi

  • ammunition

    12 Aprile 2016 - 14:02

    E poi si dice che in politica ci si muoive per ideali ma facci il piacere denis!!!!!

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    12 Aprile 2016 - 14:02

    ...la parcella presentata.........da questo ricottaro !!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog