Cerca

Tutti al mare

La truffa del meteo: al voto vince Renzi. Le previsioni che lo fanno esaltare

La truffa del meteo: al voto vince Renzi. Le previsioni che lo fanno esaltare

Domenica 17 aprile ci sarà il referendum abrogativo che può cambiare i termini sulle concessioni alle piattaforme petrolifere già attive nei mari italiani. Il referendum è abrogativo e quindi, come prevede la costituzione, se non raggiungerà il 50%+1 degli aventi diritto al voto, il suo esito non avrà alcun valore. E i presupposti perché la giornata elettorale finisca con un nulla di fatto ci sono tutti.

Sondaggio - Nonostante tutti i partiti di opposizione e qualche pezzo di maggioranza si sia schierato per i comitati del Sì, che non vogliono mantenere estere le concessioni alle trivelle, i numeri delle rilevazioni tra gli elettori non rispecchiano il peso effettivo della somma dei partiti. Lo dimostra il sondaggio dell'istituto Piepoli pubblicato da affaritaliani.it, secondo il quale il 52% degli italiani intervistati ha dichiarato la propria intenzione di andare a votare, 23% probabilmente. Sembrano percentuali da affluenza bulgara, ma secondo Nicola Piepoli i dati vanno ricalcolati perché sono mere intenzioni. Considerando quelle cifre buone per l'80% delle probabilità, il quorum previsto per il referendum non è raggiungibile. Il che farebbe festeggiare il governo di Matteo Renzi che ha già apertamente dichiarato di sostenere l'astensione dal voto.

Al mare - La data del voto fissata in aprile avrebbe dovuto tenere al riparo i comitati promotori dal rischio fuga al mare. E invece il meteo sarà tutto a sostegno di Renzi. Secondo il sito 3bmeteo.it, le previsioni dei metereologi garantiscono una domenica ricca di sole come non se ne vedevano da settimane. Fatta eccezione per qualche lieve precipitazione in lombardia, verso la fascia alpina, nel resto d'Italia il clima sarà ideale per gite in campagna e al mare. Con buona pace dei NoTriv.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • heidiforking

    13 Aprile 2016 - 10:10

    Al mare si potrà andare tantissime volte prima che arrivi l'autunno, ma la soddisfazione di dare uno smacco a questo governicolo non si ripresenterà molte volte purtroppo. E poi comunque si vota fino alle 23 circa....

    Report

    Rispondi

  • burago426

    13 Aprile 2016 - 10:10

    io non ci vado, perchè il petrolio ci serve, ma da una parte sarebbe bene che quel petrolio potremmo risparmiarlo per tempi prossimi bui, ma soltanto che quei giorni il nostro Paese sarà ancora nostro? Quindi trivellate trivellate. Centrale nucleare NO , i termovalorizzatori NO, le trivelle NO, i pannelli fotovoltaici NO (per lo smaltimento), ma che cavolo volete allora!?

    Report

    Rispondi

    • Pinkalikoi

      13 Aprile 2016 - 11:11

      Ha dimenticato NO! Anche all'eolico per il pesante impatto ambientale. L'energia devono farla i nostri vicini e vendercela già ripulita, e già che ci siamo dovremmo seguire l'esempio di Napoli che la sua immondizia manda a trattarla all'estero. Che diamine! Napoli è un paese ricco e pulito, non può sporcarsi a trattare spazzatura, lo facciano gli altri per lui.

      Report

      Rispondi

  • capitanuncino

    12 Aprile 2016 - 22:10

    E lasciatelo esultare.....Lasciate che dica,che parli e sopratutto che spari ca@@ate.Pagerà tutto.

    Report

    Rispondi

blog