Cerca

Nobel a Palazzo Chigi?

M5s, un candidato: "Il nostro premier sarà Dario Fo"

Chi il presidente del Movimento 5 Stelle. La risposta la dà il capolista dei grillini in Campagna: "Questo può essere il nome giusto"

Beppe Grillo e Dario Fo

Beppe Grillo e Dario Fo

In tanti se lo chiedono. Se Beppe Grillo dovesse sbancare alle urne chi sarà il premier per i Cinque Stelle. Un'attivista? Uno tra gli eletti alla Camera e al Senato? A quanto pare i grillini hanno il colpo in canna pronto ad espoldere. Il nome choc potrebbe essere quello di Dario Fo. Questo uno dei nomi papabili per diventare premier del Movimento 5 Stelle. A dire come stanno davvero le cose c'ha pensato Angelo Tofalo, capolista alla Camera in Campania per il movimento di Beppe Grillo, che oggi è stato ospite del programma di Radio2 Un Giorno da Pecora. Nella puntata si è parlato del nome del candidato premier del M5S: "Ci riuniremo e con i parlamentari eletti e sul web con i cittadini e valuteremo i nomi che verranno fuori. Nella rosa ci sono i nomi di qualche premi Nobel, quindi…Dario Fo è uno dei nomi che si sono fatti, ma sul nostro portale ci sono altri Nobel che ci aiutano a ragionare sulle idee del futuro”. Fo premier. Ecco la propsota di Grillo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    25 Febbraio 2013 - 09:09

    Adesso è comunista...Speriamo che torni alla luce la sua animaccia nera.....

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    24 Febbraio 2013 - 12:12

    se questo è il candidato premier devo dire che il M5S è proprio povero di personaggi. Ma non doveva essere il partito dei giovani? Ma quanti anni ha dario fo? Ha già finito i soldi del premio nobel e da bravo comunista viene a fare di nuovo il mantenuto parassita? Povera Italia.

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    23 Febbraio 2013 - 15:03

    Vi ricordo che Fo,già fiancheggiatore di brigatisti compagni quando,occupata a Milano la Palazzina Liberty negli anni settanta(senza pagare le bollette in quanto esproprio proletario),chiedeva con la sua dolce sposa(quella che denigrava Berlusconi per i suoi lifting salvo poi,a 80 anni, farseli fare pure lei)sovvenzioni come: "ditta onlus" SOCCORSO ROSSO, fu definito da una persona che aveva mutuato questa frase da altri in questo modo:"non so perchè,non so come ma questa persona ha l'intelligenza più corta del cognome".Mai frase migliore in quanto rivolta ad un rottame mentale umano(forse bravo come caratterista,ma tutti sanno far ridere con il sesso e la religione)che,molto più degli altri, se la è meritata.

    Report

    Rispondi

  • encol

    23 Febbraio 2013 - 14:02

    Della serie via un pirla sotto un altro? Sarà così ma Beppe tra molte cose condivisibili che dici, anzi sbraiti ai 4 venti, non cadere nel patetico con questa muffa-

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog