Cerca

Addio azzurro

Un colpo al cuore di Berlusconi. Scissione Forza Italia: chi se ne va

Silvio Berlusconi

Forza Italia sembra essere arrivata al punto di non ritorno, e per questo oggi, martedì 19 aprile, Silvio Berlusconi partirà alla volta di Roma: dopo quattro giorni, il ritorno nella Capitale, dove il centrodestra continua a dilaniarsi nella corsa al Campidoglio. Il Cav scende a Roma con un solo obiettivo: trovare una soluzione al rebus Bertolaso, Meloni e, volendo, anche Marchini. Così non si può andare avanti, tanto che lo stesso partito sarebbe in rivolta. E la minaccia è delle peggiori: la scissione, un big bang azzurro subito dopo le amministrative. La minaccia è arrivata, chiara e tonda, dal partito romano.

Gli argomenti usati dagli "scissionisti" romani sono semplici: poiché Giorgia Meloni surclassa Guido Bertolaso nei sondaggi, Berlusconi dovrebbe farsene una ragione, spingere l'ex capo della Protezione civile a ritirarsi e dunque convergere sulla leader di FdI-An. Da parte del leader azzurro, sulla Meloni, resta il gelo: non ha mai digerito il primigenio "no" ad Alfio Marchini e, soprattutto, la scelta di candidarsi dopo Bertolaso, spinta e incoraggiata da Matteo Salvini. Ma da parte della Forza Italia romana, al Cav, è stato spiegato che in caso di tracollo alle urne "cavalcando" Bertolaso, per loro, l'esperienza sarà finita: poiché risalire la china sarebbe impossibile, direbbero immediatamente addio al partito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlozara

    20 Aprile 2016 - 09:09

    La barca affonda e i topi scappano! Che bella schifezza!

    Report

    Rispondi

  • l.vedovi

    19 Aprile 2016 - 16:04

    la combinata ..anzi il tris VINCENTE ..lista unica i tre insieme..

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    19 Aprile 2016 - 08:08

    sono 2 anni che ci dite che il PD si rompe , e mo si rompe FI ???

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    19 Aprile 2016 - 08:08

    poteva ritirarsi quando era in vincita, così si risparmiava la delusione!!

    Report

    Rispondi

blog