Cerca

Dopo le dimissioni del ministro Guidi

Scandalo Petrolio, al Senato il voto sulla sfiducia al governo di Matteo Renzi

Scandalo Petrolio, al Senato il voto sulla sfiducia al governo di Matteo Renzi

Archiviato il referendum di domenica scorsa, il governo si prepara ad una nuova prova. Al Senato si discute le mozioni di sfiducia presentate dalle opposizioni dopo le vicende nate dall’inchiesta sugli impianti petroliferi condotta dalla Procura di Potenza e che ha portato alle dimissioni della ministra per lo Sviluppo Federica Guidi. Salvo sorprese dell'ultimo momento, il governo dovrebbe superare anche questa volta l'ostacolo, anche se i numeri della maggioranza al Senato possono riservare qualche imprevisto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giodem

    20 Aprile 2016 - 09:09

    Notizia errata. Il Governo ha avuto per l'ennesima volta la fiducia del Senato. E Forza Italia che ormai è diventata una corrente minoritaria dei grillini ha subito l'ennesima sconfitta.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    19 Aprile 2016 - 21:09

    Ma quando mai...Ma vi pare che Verdini perde l'occasione di mungere la vacca renziana? Vi pare che il PD rinunci a saccheggiare le casse dello stato? Vi pare che i parlamentari, tutti, rinuncino alle loro prebende, presenti e future, nel superiore interesse della nazione e del popolo che, indegnamente, rappresentano? No! E' solo manfrina pre-elettorale. Matteo dona alla casta ricchezza e nn cadrà!

    Report

    Rispondi

blog