Cerca

L'analisi

Luttwak spietato per Regeni: fa i nomi di chi ha sbagliato tutto

Edward Luttwak

Non ha dubbi il politologo Edward Luttwak sul caso Regeni: è un altro fallimento della diplomazia italiana che fa il paio con il fiasco nel caso dei marò. In questo caso però le conseguenze sono anche peggiori perché, spiega in un’intervista a Il Giorno, sono in ballo affari per quasi cinque miliardi di euro. Un danno economico non indifferente per la nostra economia. Senza contare poi che l’Egitto è un alleato indispensabile nella lotta all’Isis e nel contenimento dei clandestini . Secondo Luttwak i responsabili di questo fallimento hanno un nome e cognome: sono il ministro degli esteri Paolo Gentiloni e l’ambasciatore a Il Cairo Maurizio Massari. “In questi casi, spiega l’esperto su Il Giorno, il silenzio è d’obbligo, è la premessa per una soluzione non traumatica. L’ambasciatore avrebbe dovuto evitare commenti. Il ministro invece avrebbe dovuto evitare di pubblicizzare la cristi. Niente discorsi. Nessun intervento in Parlamento. Nessun indiscrezione”.

Il silenzio è oro - Ricorda come in diplomazia il cervello sia più importante del cuore. L’Italia avrebbe secondo Luttwak potuto risolvere prima e con meno chiasso la crisi con l’Egitto senza troppo clamore. Ha commesso gli stessi errori fatte con i marò. Il politologo lancia un’accusa forte contro Gentiloni che paragona ai pm italiani che “prima formulano ipotesi di accusa che finiscono sui giornali. Poi fanno le indagini e l’indagato è già trattato da condannato, talvolta subisce la carcerazione preventiva. Segue il processo. Se e quando verrà prosciolto o assolto, nessuno se ne ricorda. Nessuno gli chiede scuola. Ma il danno è irreparabile

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlooliani

    22 Aprile 2016 - 09:09

    L'Italia dei buonisti ipocriti e autolesionisti. Al Governo abbiamo le immagini speculari della nostra coglionaggine ed incapacità.

    Report

    Rispondi

  • tennents

    21 Aprile 2016 - 02:02

    Sante parole quelle di Luttwak. Ma sai ke se ne fotte all'Egitto dell'Italia?Ha concluso giorni fa un affare miliardario con la Francia...figurati ke se ne fregano di noi..siamo noi ke pensiamo di valere sul panorama internazionale....si valere quanto un due di coppe a scopa!

    Report

    Rispondi

  • doberman

    20 Aprile 2016 - 19:07

    Ha descritto perfettamente come è ridotto lo stivale . Per 20 anni hanno cercato di delegittimare IN TUTTI I MODI una persona recando un male irreparabile a tutto il Paese . Dal 2011 a questa parte solo scolaretti della politica e niente più .

    Report

    Rispondi

  • alpaio

    20 Aprile 2016 - 14:02

    Ragioniamo serenamente,senza sfoghi ancestrali?Per i marò i Governi avrebbero dato segni di debolezza.Per Regeni,invece,tutto il contrario:troppo attivisti,invece che "zitti e mosche"!Lasciando che gli egiziani scannassero in silenzio il nostro giovane ricercatore universitario,impegnato nel sociale (e questo sarebbe un'aggravante?),senza chiedere spiegazioni? Ma dove siamo arrivati? Suvvia....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog