Cerca

Il piano industriale

Rivoluzione Rai: spariscono due canali. Parte il golpe di Renzi sui telegiornali

Rivoluzione Rai: spariscono due canali. Parte il golpe di Renzi sui telegiornali

Dopo otto mesi passati a studiare l'universo sterminato della Rai, per l'amministratore delegato di fede renziana Antonio Campo Dall'Orto è arrivato il momento di marciare a passo marziale verso la trasformazione lenta ma ineluttabile del Servizio pubblico. Come ha anticipato il Fatto quotidiano, nel piano industriale che l'Ad presenterà nel pomeriggio al Consiglio di amministrazione ci saranno poche modifiche, in apparenza dettate dall'esigenza di risparmiare, visto che il prossimo bilancio è destinato a segnare ancora una volta 30 milioni di rosso. Di fatto, però, il piano renziano mette pesantemente mani al sistema di informazione del Servizio pubblico. Raiscuola lascerà libere le frequenze occupate finora per passare sul web. Raisport avrà un solo canale, perdendo il gemello che ripeteva le stesse cose. In questo modo la Rai manterrà in piedi 15 reti, che non sono comunque poche.

Le novità - Già da tempo Campo Dall'Orto aveva nominato un responsabile dell'informazione, Carlo Verdelli, utile finora anche come parafulmine delle polemiche, vedi il polverone alzatosi con l'intervista di Bruno Vespa a Riina Jr. Sin dai tempi di Gubitosi, le redazioni dei Tg erano in fibrillazione per quel piano sulla newsroom unica, unico direttore, possibile perdita di privilegi consolidati negli anni e rivoluzione delle gerarchie interne alle redazioni. Quel piano naturalmente è fallito, ma l'idea è rimasta: il ruolo di Antonio Di Bella, direttore di Rainews, sarà preminente e, fatta eccezione per le edizioni principali dei tg, tutto il resto dovrà in qualche modo fare riferimento a lui. Piccoli interventi anche sui canali, che proseguono l'idea ormai consolidata che le reti Rai portano con sé: Raiuno si dedicherà sostanzialmente alla crescente popolazione di anziani; Raidue cercherà di frenare la fuga dei più giovani concentrandosi sulle serie tv; Raitre sarà dedicata all'informazione e all'approfondimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    21 Aprile 2016 - 00:12

    Parte il golpe sulla informazione, Renzo vuole controllare l'informazione e cosa fa? Abolisce RAI sport .Siete sublimi

    Report

    Rispondi

  • silvano45

    20 Aprile 2016 - 19:07

    unica cosa che non sparisce in rai è parassitismo spreco raccomandazione i leccapiedi gli incapaci i raccomandati tanto paghiamo noi ma è una vera vergogna nazionale

    Report

    Rispondi

  • zefleone

    20 Aprile 2016 - 17:05

    Ma Di Bella non quello che ha fatto la bella vita a Londra con i soldi che la RAI ruba ai cittadini italiani? basta essere delle prostitute/i si va ovunque senza alcuna dignità.

    Report

    Rispondi

  • Gioet

    20 Aprile 2016 - 17:05

    Che c'entra Renzi in tutto questo? Lo sapete solo voi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog