Cerca

Imprevedibile Silvio

Pazzesco dietrofront, il Cav cambia idea di notte: Meloni o Bertolaso? Nessuno dei due...

Silvio Berlusconi

Imprevedibile per definizione, ovvero Silvio Berlusconi. A rendere ancor più indecifrabile la corsa romana al Campidoglio ci pensano gli ultimissimi i tentennamenti del Cav. Nella giornata di ieri, mercoledì 20 aprile, sembrava fatta: tutto pronto per l'appoggio a Giorgia Meloni nella corsa a sindaco e, dunque, per il ritiro di uno scontento Guido Bertolaso. Ma il colpo scena era in agguato. Nonostante la bozza di un documento sulla quale stavano lavorando i tre leader del centrodestra - oltre a Berlusconi e Meloni anche Matteo Salvini - per la nascita della "Federazione dei partiti di centrodestra, a tarda notte, la sorpresa: no, non è ancora fatta. Anzi.

Un'ultima frenata rimette tutto in discussione. Berlusconi, infatti, soffre all'idea di piegarsi al forcing di Salvini e Meloni e, forse "stuzzicato" dalle prime dichiarazioni ostile provenienti dall'area Pd (secondo le quali il Cav "si piega alla Lega Nord", così Ernesto Carbone), ha messo tutto in stand-by. E non solo. Il leader di Forza Italia starebbe pensando di sparigliare ulteriormente le carte, tornando al suo progetto originale: ritirare sì Bertolaso, ma per appoggiare Alfio Marchini. Non è soltanto una questione d'orgoglio. Berlusconi, infatti, avrebbe snocciolato i sondaggi di Ipr e Tecnè, secondo i quali l'unico che potrebbe spuntarla al ballottaggio contro Virginia Raggi del Movimento 5 Stelle, la grande favorita, sarebbe appunto Marchini. Tant'è: ad ora, nel centrodestra, continua a regnare il caos.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ferriluigi

    ferriluigi

    22 Aprile 2016 - 23:11

    Berlusconi se non vuole fare danni alla destra dovrebbe ritirarsi, e largo alle giovane idee, segua i sondaggi e capirà che ormai è finito, basta megalomenia!

    Report

    Rispondi

  • maltecca69

    maltecca69

    22 Aprile 2016 - 17:05

    Povero Cavaliere, è stato un grande uomo politico, ma ora dovrebbe dedicarsi ai nipotini e lasciare la guida di Forza Italia e la politica in genere. In caso contrario Forza Italia scomparirà per sempre della scena politica italiana. Sta già succedendo...

    Report

    Rispondi

  • sordo

    21 Aprile 2016 - 16:04

    Per cambiare idee , bisogna prima averle.L unica certezza è che qualsiasi cosa deciderà sarà la sua fine politica.

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    21 Aprile 2016 - 14:02

    E' proprio vero che la città irrecuperabile non la vuole proprio nessuno!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog