Cerca

L'intervista

Lo schiaffo finale di Renzi ai giudici: la frase che gela i pm

Matteo Renzi visto da Benny

Matteo Renzi visto da Benny

"Una politica forte non ha paura di una magistratura forte. È finito il tempo della subalternità. Il politico onesto rispetta il magistrato e aspetta la sentenza. Tutto il resto è noia, avrebbe detto Califano». Lo afferma il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in un’intervista a Repubblica. "I politici che rubano fanno schifo. E vanno trovati, giudicati e condannati. Questo è il compito dei magistrati - aggiunge Renzi - cui auguriamo  rispettosamente di cuore buon lavoro. Dire che tutti sono colpevoli significa dire che nessuno è colpevole. Esattamente l’opposto di ciò che serve all’Italia. Voglio nomi e cognomi dei colpevoli. E voglio vedere le sentenze", aggiunge il premier, sottolineando che «"desso la priorità è che si velocizzino i tempi della giustizia". Quanto a un eventuale nuovo scontro tra politica e magistratura, il premier taglia corto: "Non mi pare. Invito tutti a fare il proprio lavoro nel rispetto della carta costituzionale. Noi facciamo le leggi, loro fanno i processi. Buon lavoro a tutti", conclude Renzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ro-sacchi

    26 Aprile 2016 - 08:08

    per me la dichiarazione di Renzi è più che condivisibile

    Report

    Rispondi

  • gattopardo46

    25 Aprile 2016 - 13:01

    Renzi , come al solito , sbaglia nel parlare. Non è una politica forte che non puo avere paura della magistratura. Cosa vuol dire ??? ( non lo dico ) Dovrebbe invece dire : solo una politica di persone oneste , che c'è la mettono tutta per servire il paese (a costo minimo), non può avere paura della magistratura. Cose a lui incomprensibili.

    Report

    Rispondi

  • vincenzocontadino

    25 Aprile 2016 - 10:10

    Nella mia vita ho visto Gardini dire" La Chimica sono io " e fu ucciso!" Subito dopo toccò a Moro e dopo il Gen. Dalla Chiesa, mentre usciva da Palazzo Chigi, senza aiuto e mezzi! " eccovi così all'epilogo: tutto è nelle mani ai Comunisti da odio ai Padroni, oggi con le Cooperative sono Capitalisti. La Mafia è ancora in piedi estesa in tutta Italia e con Davigo ancora a spadroneggiare e chiedere di surrogare il Parlamento. In poche parole, noi ci possiamo fidare del Pischello figlio di Masto Geppetto? E se manterrebbe la parola, volete vedere che verrà accoppato? Statistiche! Per i Comunisti e Gattopardi o meglio i Sinistri altri sono i cattivi: Fascisti, mafiosi, razzisti che non amano l'accoglienza cchisti invece, prima andavano in 500 ora in Jet sprecando miliardi e si fanno belli pregando e nel cuore? Teatrino intanto da traditori della Patria regnano senza essere eletti dal Popolo che fanno di tutto togliendo Democrazia, Libertà e Sicurezza: ma quanto offrono agli ospiti prima sotto loro bandiere amiche? l'URSS cosa offriva al suo Popolo che Putin non offre? Certo era un Colonnello Con me Gheddafi: senza che vita è? Obama Razzoli e due Enea pedigree alla Berkeley come il suo titolo di Nobel? Il titolo di Cavaliere se l'ha guadagnato come Silvio Berlusconi incaprettato? Forse perché non ha ospitato Esseri Umani nella cloaca sotto i Ponti di Tor di Quinto? I buoni diventano cattivi, i Bravi figli di Geppetto e Don Rodrigo dei promessi Sposi: buoni come il pane che manc

    Report

    Rispondi

blog