Cerca

Festa della Liberazione

25 aprile, Salvini tuona: "Ipocriti"

25 aprile, Salvini tuona: "Ipocriti"

"Renzi, Boldrini e Mattarella in piazza per il 25 aprile. Ipocriti", tuona Matteo Salvini sul suo profilo Facebook. "Sfruttando il sacrificio di chi diede la vita per cacciare dall'Italia l'occupante straniero nel nome della Libertà", scrive il leader della Lega in occasione della celebrazione della Festa della Liberazione: "Oggi sono complici e finanziatori di una nuova e violenta occupazione straniera, servi di una Unione Europea che ci sta rubando lavoro, diritti, sicurezza e speranza nel futuro". La vede diversamente Maria Elena Boschi, che su twitter cinguetta: "Buon 25 aprile a chi crede in un'Italia libera e democratica e in un'Europa senza muri e barriere di filo spinato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • GiulianaBaudone

    26 Aprile 2016 - 10:10

    Bene Salvini, la storia dovrebbe essere riscritta , siamo stanchi di questa retoria utile solo ai comunisti per mantenere l'odio e valorizzare i partigiani...al servizio della Russia. Comunque il 25 aprile bisognava ricordare l'eccidio degli Armeni...anche questo è storia.

    Report

    Rispondi

  • Ben Frank

    Ben Frank

    25 Aprile 2016 - 18:06

    Concordo con Salvini. Oltretutto la "resistenza" è una bufala komunista: l'Italia venne occupata dagli alleati e i partigiani rossi erano i jahdisti del tempo, al servizio del mcellaio Stalin e pronti ad ammazzare chiunque non si piegasse al "sol dell'avvenire".

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    25 Aprile 2016 - 11:11

    Giustissime le parole di Salvini, e chi è che non le condivide? Naturalmente le zecche rosse del Pd e del M5stalle.......

    Report

    Rispondi

blog