Cerca

Il retroscena

Forza Italia, parla la gola profonda: chi ha voluto accoltellare la Meloni

La gola profonda di Forza Italia: chi c'è dietro la coltellata a Giorgia

"Il centrodestra è stato colto da una sorta di malattia, di virus, come accadde nel '98-99 alla sinistra, quando quelli che avevano vinto le elezioni si frantumarono. Evidentemente ci sono delle ondate cicliche di questo fenomeno". Maurizio Gasparri, sul Tempo affronta la questione della crisi del centrodestra, a partire dal caso Roma. "Sono stati fatti molti errori", ammette il senatore di Forza Italia, "e la colpa non è di una sola persona. C'è da dire che la Meloni ha cambiato cinque posizioni, ha detto no a Marchini, no a se stessa, quando le abbiamo chiesto di candidarsi. Poi ha tirato fuori la Dalla Chiesa che è stata fischiata anche dai suoi. Poi ha detto che andava bene Bertolaso, poi ci ha chiesto di anticipare le consultazioni e la sera che ne è uscito vincitore Bertolaso si è candidata lei. Io mi domando chi comprerebbe un'auto usata da Giorgia? Io no".

Di certo c'è stata una fase, durata fino a sabato 23 aprile, durante la quale sembrava che Forza Italia intendesse convergere proprio su Giorgia, "tanto che Silvio Berlusconi", rivela Gasparri, "ha chiamato Matteoli, responsabile del tavolo delle trattative, chiedendogli di contattare la Meloni per un'ipotesi con lei candidato sindaco e Bertolaso city manager. E c'erano dei margini di accordo" ma poi "nel pomeriggio c'è stata una riunione, alla quale non ho partecipato, durante la quale Berlusconi ha preso la decisione". Ma perché il Cav ha cambiato idea? Persone molto vicine a Berlusconi sostengono che sia stato "il cerchio magico a far fuori la Meloni". Aggiunge un azzurro: "Sono intervenuti alcuni personaggi, il famoso cerchio magico, che hanno fatto cambiare idea a Berlusconi. Gli hanno detto che la sua faccia veniva sfregiata, che lui è l'unico, il più bravo, che non ha bisogno di nessuno. Gli stessi che lo convinsero ad andare a Bologna, e fu un disastro, oggi non lo fanno accordare con la Meloni". Il rischio è che la Meloni "vada al ballottaggio". E senza Forza Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudiotortora

    26 Aprile 2016 - 15:03

    questo cerchio magico si e' visto con alfano verdini per portare f.i da renzi e farlo governare fino al 2018 .perche se si votasse molti starebbero a casa .questa e' un italia di parassiti e inietti gentaglia della peggiore specie non differenziabile se fosse monnezza per un posto si vendono l'anima al diavolo ,poi vanno a piangere tra la gente ,penso proprio che per loro il dato e' tratto

    Report

    Rispondi

  • satanik

    26 Aprile 2016 - 12:12

    .... c'è anche chi li vota. Poveracci ....

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    26 Aprile 2016 - 11:11

    Lo stanno trattando come se fosse completamente rincoglionito dalla demenza senile... e magari lo è.

    Report

    Rispondi

  • lucky52

    26 Aprile 2016 - 10:10

    Meloni e Salvini hanno preso la decisione giusta perchè Bertolaso, che non dimentichiamoci mai è stato inquisito quando era capo della protezione civile, è una persona improponibile. Berlusconi purtroppo ci è abituato agli inquisiti nel suo partito ma gli italiani ne hanno pieni i ...........PULIZIA! E se è furbo faccia pulizia anche del cerchio magico che lo rimbambisce.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog