Cerca

Il futuro del centrodestra

Berlusconi massacrato dagli esperti: profezia apocalittica su Forza Italia

Berlusconi massacrato dagli esperti: profezia apocalittica su Forza Italia

Sembra tutto perduto per Silvio Berlusconi. Secondo i politologi la sua svolta al centro ora servirà a poco. Se infatti Forza Italia è ormai allo sbando, un partito diviso tra i nordisti che vogliono l'alleanza con Lega e Fratelli d'Italia e i "moderati" che non tollerano le uscite di Matteo Salvini, la riaffermazione della candidatura di Guido Bertolaso a Roma con "ri-svolta al centro" - "Noi non siamo la destra. Forza Italia è un partito moderato" - appare ai più, incluso il leader della Lega, come un Nazareno bis. "Quando dice faremo una legge sui diritti televisivi per il calcio, ci occuperemo di conflitto di interessi e faremo la riforma della Giustizia... se uno vuole pensar male pensa che Berlusconi non abbia convenienza a far la guerra a Renzi", afferma Salvini. Rincara l'ex azzurro Maurizio Bianconi: "Berlusconi non è scemo. La scelta di Bertolaso è per fare un favore a Renzi. Francesca Pascale non c'entra nulla".

Tant'è. Per i politologi la linea del Cavaliere non fermerà il disfacimento del partito. Roberto D'Alimonte, politologo, docente della Luiss, sostiene che anche se lo "spazio politico al centro c'è" il discorso berlusconiano è "astratto", "non fa i conti con le regole dell'Italicum. Il leader forzista crede che mollando Salvini e la Meloni e facendo una lista (non una coalizione) possa arrivare al ballottaggio?". E poi: Berlusconi "non è più credibile. I voti di centro? È più facile che se li prenda Matteo Renzi con la leva fiscale e il referendum costituzionale". Insomma: "La colla del Cavaliere non attacca più...".

Piero Ignazi offre un'ulteriore lettura: nel suo libro Vent'anni dopo (Il Mulino) spiega che l'elettorato di Forza Italia "non è mai stato moderato ed è sempre stato nutrito da temi mobilitanti per il mondo di destra: attacchi alla sinistra, all'Europa, ai poteri forti ecc". Ora "Berlusconi non rappresenta più nessuno. Però anche Renzi s'illude: resta percepito come di sinistra, perché il Pd è ancora considerato così". E il centro resta uno spazio vuoto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marinaio19532012

    27 Aprile 2016 - 17:05

    Forza Italia é sempre stato il SUO partito PERSONALE di Berlusconi. E' nato nel 1994 e Berlusconi é stato L'UNICO presidente e segretario per tutti questi anni. Viva la democrazia !!!!

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    27 Aprile 2016 - 07:07

    Questo è come una stella esplosa miliardi di anni fa....Non esiste più ma continua ad arrivarci la sua luce.....

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    26 Aprile 2016 - 22:10

    E sarebbe ora che il Pagliaccio di Arcore togliesse il disturbo....!

    Report

    Rispondi

  • joshua73

    26 Aprile 2016 - 19:07

    Non dire gatto, se.... Quante volte, si è detti che Berlusconi era finito? E poi, come la fenice, risorge sempre dalle proprie ceneri.

    Report

    Rispondi

    • gigigai

      26 Aprile 2016 - 19:07

      ...be..insomma...a ottant'anni suonati..mi sa tanto che le ceneri resteranno tali...

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog