Cerca

Il retroscena

"Lega, il primo big che molla Salvini". Il giallo sul possibile addio / Foto

Il primo big che molla Salvini. Quelle voci nella Lega...

"Faccio le cose con entusiasmo, non mi sacrifico. Rinuncio a tutto pur di raggiungere gli obiettivi, rinunciando a tutto per far felici tutti. Quando poi mi rendo conto di aver lavorato per niente, di essere accoltellato alle spalle e di essere preso in giro... mi fermo. E non riparto". Il post su Facebook di Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord in Senato e commissario di Noi con Salvini a Roma e nel Lazio, riporta il Tempo, fa tremare il Carroccio. Con chi ce l'ha Centinaio? Si sta dimettendo da coordinatore di NcS?

A Roma si parla già di lettera d'addio e i suoi cercano di farlo desistere. Fabio Sabbatani Schiuma dice: "Caro Gian Marco stiamo ingoiando bocconi amari tutti e tu per primo, per colpa di una cosa che a Roma chiamiamo infamia. Nella vita non esistono uomini che vincono e uomini che perdono, ma solo uomini che combattono o non combattono: io scelgo di combattere. Ma se ti fermi, mi fermo anch'io". Sara Adriani sprona Centinaio a "non mollare mai".

Le voci sulle imminenti dimissioni di Centinaio, però, vengono seccamente smentite dall'entourage di Matteo Salvini, dal quale si assicura che nessuno strappo è all'orizzonte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • GianFan

    27 Aprile 2016 - 14:02

    Centinaio ha già smentito tutto!

    Report

    Rispondi

  • emiamade

    27 Aprile 2016 - 13:01

    fra i due matteo non ho ancora capito chi le racconta più grosse....UGUALI ..salvini se facesse anche il parlamentare europeo sarebbe meglio. è pagato dagli Italiani per difenderci a Bruxell non per fare i comizi in televisione...allora sarebbe un ciarlatano, se sa solo parlare. Con i meridionali ci rimetterebbe sempre..sanno sempre l'ultima,

    Report

    Rispondi

  • fj.intro

    27 Aprile 2016 - 11:11

    Premetto che da indipendentista di Roma non me ne può fregar di meno, ma cosa non ci si inventa pur di screditare chi non la pensa come il Cav.

    Report

    Rispondi

blog