Cerca

La svolta di Roma

"Occhio Giorgia", l'avvertimento di Fini. Chi è l'uomo che sta fregando Giorgia

"Occhio Giorgia", l'avvertimento di Fini. Chi è l'uomo che sta fregando Giorgia

Se c'è un risultato che Alfio Marchini può vantarsi di aver portato a casa è di aver portato Gianfranco Fini sulla stessa posizione di Silvio Berlusconi. Intervistato dal Tempo, l'ex ministro ha dichiarato senza dubbi che a Roma voterà per il candidato scelto da Forza Italia. Fini sembra sempre più vicino a Berlusconi, di sicuro sempre più lontano da Giorgia Meloni, verso la quale non risparmia qualche stilettata. A proposito della candidata di Fratelli d'Italia e della sua alleanza con Matteo Salvini, Fini non ha parole morbide: "Rappresentano una destra identitaria senza un progetto, è un voto contro per non governare. L'Italia non è un caso isolato, basta guardare Francia e Austria, due modelli presi ad esempio da Salvini e Meloni". Secondo Fini, è il leader leghista a servirsi della Meloni per obiettivi politici personali: "Giorgia ha deciso di candidarsi per rafforzare la posizione del suo partito, Salvini l'ha intuito e ha strumentalizzato la situazione per aprire la questione leadership. nono dimentichiamo - ha aggiunto Fini - che Marchini aveva vinto le primarie della Lega. A Milano, dove il Carroccio ha i suoi interessi, Salvini ha accettato di allearsi con FI e Alfano su Parisi, che è un candidato civico molto simile a Marchini, non certo un campione della destra sovranista".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • renatopozzo

    28 Luglio 2016 - 14:02

    Mi chiedo con che coraggio abbia ancora farsi vedere il sig. Fini in pubblico, forse ancora non ha capito che per lui la politica è finita, forse crede ancora che ci sia ancora qualche d'uno che crede nelle cose che va a dire in giro? il suo nuovo lavoro sarebbe raccogliere pomodori.

    Report

    Rispondi

  • albertoperutelli

    05 Maggio 2016 - 17:05

    Ancora una volta ripeto che Fini sarebbe bene non incontrarlo nemmeno per strada. Se il Cav si riavvicina a Fini vuol dire che hanno ragione, io compreso, quelli che lo definiscono un cervello bollito, che ha fatto il suo tempo. "Che fai, mi cacci?" fa bene a ricordare.

    Report

    Rispondi

  • biemme

    01 Maggio 2016 - 23:11

    ancora Fini? Ma non è stato cacciato? Fatelo sparire finalmente.

    Report

    Rispondi

  • ubiqus

    01 Maggio 2016 - 19:07

    Quindi Fini oltre che traditore possiamo dire che è diventato anche comunista. Niente male per le capriole doppie e carpiate dei nostri pezzenti politici.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog