Cerca

L'apertura

Salvini dieci punti per far la pace con Berlusconi

Matteo Salvini, l'offerta a Silvio Berlusconi:

Silvio Berlusconi chiama, Giorgia Meloni risponde picche mentre Matteo Salvini apre uno spiraglio. Lo fa in un’intervista a Qn in cui elenca i dieci punti necessari per far la pace con Silvio. Dice: “Spero di  incontrarlo in questi giorni e di leggergli tutti i punti. In breve il leader della Lega vuole chiedere al Cavaliere l’abolizione della legge Fornero, una rivoluzione fiscale e burocratica e fiscale a vantaggio delle imprese, un  rapporto diverso con l'Europa, che non ci deve dare ordini sulla grandezza delle vongole ma semmai direttive più eque, specie in politica estera. Tra i dieci punti di Salvini ci sono anche diverse regole sull’immigrazione, una Flat Tax al 15% “per tutti”. Su questi punti secondo Salvini si può fondare “un progetto nuovo di centrodestra”.  

Il rapporto con Silvio - Salvini precisa che deve essere chiaro un concetto: “Il centrodestra non deve essere servo di nessuno. A Berlusconi riconosco di essere stato un grande imprenditore, un grande presidente nel calcio, un politico che vale dieci volte Renzi. Ma la coerenza vale più di tutto. E quindi guardo avanti. La foto di gruppo con Fini, Casini e Alfano non è quello che voglio fare per gli italiani", spiega Salvini nell’intervista. E poi precisa:  "Io non voglio rottamare Berlusconi. A Milano l'alleanza per le comunali non si tocca. A Bologna, a Varese e a Grosseto neppure. Roma, ormai, è un'altra cosa. Ma credo che la Meloni, che noi sosteniamo, arriverà tranquillamente al ballottaggio anche senza Berlusconi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelora

    02 Maggio 2016 - 12:12

    Certe dichiarazioni di Salvini fanno solo paura per l'estremismo anche becero che rivelano. Con lui si può avere l'1-2% in più, ma non si governa il paese, anzi si assicura a Renzi di restare a Palazzo Ghigi fino al 2030!

    Report

    Rispondi

  • marino43

    30 Aprile 2016 - 17:05

    Aldo Cenci... in arte blues188... fatti una pippa così ti scarichi l'unico neurone che ti resta. In quanto a @ Giovanni Aquaviva @ La china iniziata da Belrusconi era chiara fin dall'inizio e cioè : faccio i ca@@i miei...ma voi non lo avete capito e continuate a non capirlo così come non avete capito il nullafacente Salvini. Non capirete mai nulla, siete il problema Italia.

    Report

    Rispondi

  • marino43

    30 Aprile 2016 - 17:05

    Aldo Cenci... in arte blues188... fatti una pippa così ti scarichi l'unico neurone che ti resta. In quanto a @ Giovanni Aquaviva @ La china iniziata da Belrusconi era chiara fin dall'inizio e cioè : faccio i ca@@i miei...ma voi non lo avete capito e continuate a non capirlo così come non avete capito il nullafacente Salvini. Non capirete mai nulla, siete il problema Italia.

    Report

    Rispondi

  • tingen

    30 Aprile 2016 - 17:05

    Gli elettori abbandonano Berlusconi e il suo partito, gli elettori di centrodestra non considerano più Berlusconi il leader del centrodestra. Salvini, Meloni e altri hanno ragione a pretendere una nuova leadership di centrodestra attraverso le primarie.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog