Cerca

Il totem di sinistra si schiera

Il colpo di grazia al governo Renzi? Benigni, la sentenza: cosa ha detto

Roberto Benigni

Con mesi di anticipo è iniziata la più febbrile delle campagne elettorali: quella sul referendum costituzionale che potrebbe spedire a casa Matteo Renzi e il suo governo. Lo hanno confermato sia Maria Elena Boschi sia Giorgio Napolitano: se vincesse il "no", ovvero se le riforme dell'esecutivo venissero bocciate dagli italiani, il governo sarebbe de facto finito. E, ad oggi, secondo i sondaggisti proprio i "no" sarebbero in vantaggio.

Ed in questo contesto un'ulteriore mazzata alle possibilità di vittoria di Renzi arriva da uno dei totem di sinistra: Roberto Benigni. Anche lui, con mesi di anticipo, si esprime in modo netto: "Al referendum costituzionale voterò no". Una mossa a sorpresa, quella del premio Oscar che in tv ha più volte raccontato la Costituzione. "Sarei orientato a votare proprio per proteggere la nostra meravigliosa Costituzione. Preferirei un dibattito sui contenuti, piuttosto che il referendum su Renzi. Carica innovativa del premier? Sinceramente aspetto ancora di vederla". Il messaggio è arrivato a Palazzo Chigi, forte e chiaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Morales

    09 Maggio 2016 - 20:08

    Renzi, come è solito fare ha già cambiato idea: diceva che se perdeva al referendum andava a casa, ora dice che se perde al referendum farà subito il congresso pd.

    Report

    Rispondi

    • selenikos

      04 Giugno 2016 - 10:10

      la cosa, ovviamente, non è in contrasto.........certo non bisogna essere accecati dalla ideologia (e dall'ignoranza)....

      Report

      Rispondi

  • indignata.it

    08 Maggio 2016 - 09:09

    condivido in tutto le parole di Benigni.

    Report

    Rispondi

  • pierinod

    04 Maggio 2016 - 14:02

    A me Benigni come attore comico mi piace, ma quando vuol dare consigli 'politici' non mi piace per niente. A Robè, nei i tuoi strapagati spettacoli descrivi la costituzione come 'la più bella del mondo', ma sei un'attore comico e quindi devi far ridere. Ma, seriamente, dopo settantanni non pensi che possa essere stravecchia e che sia NECESSARIO cambiare qualcosa ? Ma fai il comico che è meglio !

    Report

    Rispondi

    • vuzeta27

      07 Maggio 2016 - 16:04

      Che significa che un comico non vota e non può esprimere il suo personale parere? e i pittori, gli architetti, i muratori , gli imbianchini , i panettieri invece si?

      Report

      Rispondi

  • angelux1945

    04 Maggio 2016 - 14:02

    Se uno è scemo dalla nascita e si erge a dio onnipotente, è cosa buona e giusta che gli italiani ne prendano le distanze!!!!!!!! Naturalmente parlo di Benigni!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog