Cerca

Centrodestra spaccato

Parisi contro il candidato della Lega Nord: "Niente fascisti in lista". Con chi ce l'ha

Parisi contro il candidato della Lega Nord: "Niente fascisti in lista". Con chi ce l'ha

Niente fascisti in lista. A Milano scoppia una grana nel centrodestra: il candidato sindaco Stefano Parisi si è scagliato contro Stefano Pavesi, in lista con la Lega Nord nel Municipio 8. "Io mi auguro che questo ragazzo non venga eletto, rimane un nodo che la Lega deve sciogliere. Con questa gente qui non si può avere rapporti", ha spiegato Parisi a Radio Popolare. Chi è Pavesi? Un giovane militante di Lealtà e Azione, gruppo di estrema destra accusato di antisemitismo per aver organizzato lo scorso 25 aprile una manifestazione al Cimitero Maggiore in ricordo dei morti della Repubblica di Salò. 

"L'hanno messo di prepotenza" - "Credo che questa cosa danneggi molto la Lega oltre a danneggiare probabilmente anche noi - ha aggiunto Parisi - Abbiamo dei nostri elettori che sono preoccupati di questo e hanno ragione. Se è vero come credo, perché la sua smentita è stata all'acqua di rose, che questa persona è antisemita o fascista nelle mie liste e nel mio lavoro non può trovare spazio. L'hanno messo prepotentemente".

"La sinistra ha un solo argomento" - Il Pd milanese ha subito sfruttato la querelle per definire Parisi "ostaggio della Lega". "Una volta che dovesse essere eletto sindaco - ha commentato il segretario dem milanese Pietro Bussolati -, Parisi non sarà in grado di governare la sua coalizione". "Dicono solo questo tutto il giorno, dalla mattina alla sera... - ha ribattuto il candidato del centrodestra -. Mi piacerebbe che si parlasse anche dei programmi e i nostri programmi sono condivisi da tutti. Le varie idee che stiamo lanciando su Milano sono condivise da tutti i partiti, c'è una grande sintonia tra tutti. La Lega è convinta che il programma che sto proponendo alla città, debba essere realizzato nei prossimi cinque anni. Non c'è stato nessun problema. In questa campagna elettorale questo argomento della sinistra è molto forte, ma ho paura che sia l'unico".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chully

    11 Maggio 2016 - 10:10

    Nel 2016 state ancora a rompere gli zebedei con Salò e Mussolini....non siete più nulla; siete morti, sepolti e non lo sapete ancora... Per essere qualcosa siete costretti a rincorrere la storia di un secolo fa e un vecchio rimba di 80 anni che per voi in vent'anni non ha fatto nulla e un nullafacente che fa soldi predicando razzismo.. Ma come siete messi....

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    11 Maggio 2016 - 09:09

    Parisi, centrodestra, liberatevi dal complesso del politicamente corretto che l'ipocrita sinistra vuole imporvi, Il polticamente corrretto lo pretendono dagli altri: loro predicano bene e razzolano male. Fregateve e siate voi stessi: il giovane di destra nelle liste? E perchè no?Almeno è italiano. Il PD per Sala ha in lista i rappresentanti dei fratelli musulmani e nessuno ha da ridire!!!

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    11 Maggio 2016 - 09:09

    Ollapeppa!!! per aver organizzato lo scorso 25 aprile una manifestazione al Cimitero Maggiore in ricordo dei morti della Repubblica di Salò!!! . perché i morti della Repubblica di Salò sono morti di serie B??? manco avesse organizzato la devastazione di Milano con i black bloc e i centri sociali!!

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    10 Maggio 2016 - 19:07

    Sarebbe l'ora di piantarla con questi litigi e reciproche provocazioni. E' tutta manna per gli avversari del centrodestra.

    Report

    Rispondi

blog