Cerca

Le cifre

Elezioni, affluenza in calo. Più votanti alle Regionali

Al voto il 55% degli elettori contro il 62,8 per cento del 2008. Alle locali affluenza in crescita

Elezioni, affluenza in calo. Più votanti alle Regionali

L'Italia al voto nel segno del generale inverno: pioggia, neve e maltempo colpiscono un po' tutto lo Stivale. E così i dati sull'affluenza, complici le intemperie (e l'antipolitica dilagante) segnano un calo dei votanti: il 55,17% degli aventi diritto contro il 62,55% del 2008 (- 7,38%).

In controtendenza, invece, il dato per quel che concerne le regionali: l'affluenza è stata del 55,7% contro il 46,86% della precedente tornata elettorale. Nel dettaglio, in Lombardia alle 19 aveva votato il 51,23% degli aventi diritto (rispetto al 37,61 della precedente tornata). In Lazio forte aumento: affluenza al 45,48% rispetto al 33,74% precedente. Infine il Molise, dove l'affluenza si aggira al 29,20%, rispetto al 27,09% della precedente tornata.   

Ai seggi - Alle ore 8 di domenica mattina si sono regolarmente aperti i seggi per le elezioni per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati e dei consigli regionali di tre regioni. Gli elettori sul territorio nazionale, sono per la Camera 47.011.309, di cui 22.569.269 maschi e 24.442.040 femmine, per il Senato 43.071.494, di cui 20.547.324 maschi e 22.524.170 femmine, che eleggeranno 618 deputati e 309 senatori. Le sezioni sono 61.597. Gli elettori della circoscrizione estero sono per la Camera 3.438.670 e per il Senato 3.103.887 che eleggeranno dodici deputati e sei senatori. Le elezioni nelle tre regioni interesseranno complessivamente 12.838.939 elettori. Oggi ai seggi, aperti alle 7 della mattina, si potrà votare fino alle 15.

I sondaggisti - Danno spiegazioni diverse del calo dell'affluenza i sondaggisti. Renato Mannheimer, sul Corriere della Sera, spiega: "Il fattore atmosferico avrà anche frenato la partecipazione dei cittadini", ma l'astensionismo è legato soprattutto "al crescente disinteresse e al disprezzo verso la politica. Vista come il ricettacolo di privilegi ingiusti e scandali". "Dove le mettiamo la neve e il ghiaccio per tutto il giorno?", nota Nicola Piepoli su Repubblica: "Sono mancati all'appello giusto gli anziani. Ma oggi il recupero ci sarà e alla fine si arriverà poco sotto il dato del 2008". Conferma questa analisi, sempre su RepubblicaAlessandra Ghisleri, la sondaggista preferita di Silvio Berlusconi: "La partecipazione c'è. L'elettore ha compreso che ha poche ore di tempo per essere attore fino alle 15 di oggi. Poi sarà solo spettatore. E osservando il web stiamo riscontrando parecchia indecisione: in molti chiedono e si consigliano. Buon segno, c'è voglia di partecipazione. Alla fine noi stimiamo una partecipazione finale del 75,9%". 

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog