Cerca

Senato civico

Una star del cinema al Campidoglio. Marchini: "Ho già parlato con lui"

La star del cinema accetta la poltrona. Marchini: "Ho già parlato con lui"

Spunta uno dei primi nomi che potrebbe far parte del nuovo Campidoglio di Alfio Marchini, candidato sindaco a Roma per la sua lista omonima e sostenuto da Forza Italia. Durante un intervento a Omnibus su La7, l'imprenditore romano ha ribadito la sua intenzione di illustrare tutti i nomi degli assessori prima del 5 giugno, giorno del voto: "Perché siamo gli unici a poterlo fare non avendo correnti" ha gongolato. Come antipasto, Marchini ha servito il primo nome: "Penso per la cultura a una persona come Michele Placido. Ho già parlato con lui".

Placido nel Senato civico - L'attore divenuto un mito con La Piovra (e regista di Romanzo criminale) assessore per Marchini? Non proprio: membro di quel Senato civico che Marchini pone tra i punti cruciali del suo programma. "Oggi - ha precisato il candidato sindaco - se chiedi a qualcuno di venire a fare l'assessore ti risponde che non ci pensa proprio e che per 5mila euro al mese è troppo rischioso. Quindi, serve un luogo che non obbliga a prendere una posizione politica forte ma che sia un organo consultorio che possa dare l'indirizzo a chi poi deve prendersi la responsabilità di gestire la città". All'interno di quest'organo Placido sarebbe chiamato per il settore della cultura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alkhuwarizmi

    14 Maggio 2016 - 15:03

    Sì, la Kultura della Sinistra, di cui Placido è il campione. Pur di tentare di tirare la volata a Marchini, fate finta di dimenticare di chi si sta parlando. Esempio di "giornalismo" asservito al Lider Maximo che si è affidato a Marchini, "anomalo" centro-destra anche per i più distratti.

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    14 Maggio 2016 - 14:02

    Squallido !!! Veramente mi sembra di essere in una sitcom americana. Ma signori vi rendete cosa vuol dire far politica ? E poi non vorrei dire niente al Cav rincitrullito ma la star proposta si sa bene di che tendenza politica sia. Questo ormai non è un Paese, è un "bordello".

    Report

    Rispondi

blog