Cerca

E-cig

Nasce la lobby del fumo elettronico. Occhio ai nomi: quanti piddini...

Nasce la lobby del fumo elettronico. Occhio ai nomi: quanti piddini...

Ci sono più piddini che leghisti – quattro contro uno -, un verdiniano, un vendoliano tra i – tanti – membri del neonato intergruppo parlamentare per la sigaretta elettronica, ribattezzata “e-cig”. Il battesimo si è tenuto questa mattina al Senato, in una tavola rotonda patrocinata dal Ministero dello Sviluppo Economico, al quale hanno partecipato tutti gli “attori” del settore delle sigarette elettroniche, con ospiti, relatori istituzionali ed esponenti delle principali aziende produttrici italiane riunite in ANAFE-Confindustria ed estere, la multinazionale Fontem Ventures. Ad aprire l’appuntamento è stato Lorenzo Castellani, direttore scientifico della Fondazione Luigi Einaudi: “La mano invisibile del libero mercato ha creato un nuovo prodotto, quello della sigaretta elettronica, molto apprezzato dai consumatori. Purtroppo i governi italiani, invece di comprendere e regolare il fenomeno, hanno preferito applicare una tassazione eccessivamente pesante e iniqua che ha penalizzato il settore. E’opportuno regolare il mercato in modo tale da non penalizzare i produttori, tutelare i consumatori e permettere a questo nuovo settore di crescere e prosperare”. Il primo intervento politico è stato invece quello di Ignazio Abrignani, già importante esponente del Pdl, oggi dirigente di Ala, il movimento fondato da Denis Verdini.

“Oggi ufficializziamo la nascita di un Intergruppo Parlamentare, assolutamente bipartisan e trasversale, che, sottoscrivendo un manifesto condiviso, si attiverà per creare una proposta di legge, un testo, da proporre al governo. L’obiettivo è quello di normare, rilanciare e sviluppare un settore che può fare impresa senza nuocere alla salute. È molto meglio per un fumatore avvicinarsi alla sigaretta elettronica piuttosto che continuare a fumare le classiche sigarette”, ha spiegato Abrignani. Al primo tavolo, dedicato all’impatto del nuovo quadro fiscale sul settore della sigaretta elettronica, hanno partecipato Sebastiano Barbanti del Pd, Anna Cinzia Bonfrisco dei Conservatori e riformisti. C’era anche Valerio Forconi, responsabile delle Relazioni Istituzionali della multinazionale Fontem Ventures: “Sia in Italia, sia a livello internazionale si assiste ad un enorme controsenso in materia di regolamentazione delle sigarette elettroniche: da un lato abbiamo alcune istituzioni che cercano di ostacolare lo sviluppo di questo settore, dall’altro il sempre più crescente consenso da parte degli organismi scientifici e sanitari che vedono nelle sigarette elettroniche un enorme potenziale in termini di salute pubblica”. “Abbiamo l'occasione di proporre qualcosa di sensato tassando esclusivamente il contenuto di nicotina” ha aggiunto Umberto Roccatti, Vicepresidente di Anafe-Confindustria. Protagonisti del secondo tavolo “Sigaretta elettronica e salute: un’opportunità per la salute pubblica” la dottoressa Rosa Draisci (ISS), Emanuele Ferri (Università Milano Bicocca), Riccardo Polosa (Unicatania e LIAF). All’ultimo tavolo, “Nuove regole all’alba della Direttiva 2014/40: impatti e questioni aperte” sono intervenuti i deputati Mario Sberna (PI), Gianluca Susta (PD), Massimiliano Mancini, presidente di Anafe-Confindustria e Duccio Fabiani (Consorzio Miticom). Ha chiuso i lavori proprio Mancini: “Tutti gli operatori del settore chiedono di avere una situazione normativa e regolamentare che dia loro le condizioni per continuare a lavorare. Le aziende italiane fin dall’inizio hanno rappresentato un’eccellenza e hanno innalzato numerosi standard”. Dell’intergruppo fanno parte i deputati Mario Sberna (PI), Filippo Busin (Lega Nord e Autonomie), Aris Prodani (Misto), Sebastiano Barbanti (PD), Giovanni Paglia (SEL), e i senatori Raffaele Volpi (Lega Nord e Autonomie), Raffaela Bellot (Fare!), Donella Mattesini (PD), Gian Carlo Sangalli (PD), Gianluca Susta (PD).

di Paolo Emilio Russo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog