Cerca

Il cavaliere Invincibile

Berlusconi? E' immortale:
Senato, destra davanti
Ha smacchiato Bersani

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

Il centrodestra non è finito. E' questa la vera certezza. A novembre nessuno avrebbe scomemsso un solo centesimo sul grande recupero di Silvio Berlusconi. A quel tempo, è il caso di dirlo, si parlava solo di primarie del Pd. Sorrisi tra i Bersani Boys, e coltellate al veleno per far fuori il giovane rampollo, Matteo Renzi. Silvio era schiacciato da una richiesta di primarie tra i ribelli del Pdl e la voglia di tornare in sella a guidare il carro.

Sceso in campo per vinecere - Alla fine in una giornata di fine autunno, in visita a Milanello il Cav butta giù la maschera, serra i ranghi e ordina: "Si fa come dico io, scendo in campo". Musi lunghi, e in tanti a cantar vittoria. A sinistra il commento era: "Con lui zoppicante vinciamo facile". E invece un rush impressionante. Silvio si è dimenato come un eroe in tutte le arene. E' andato da Santoro, ha minacciato di mollare da Giletti, si è preso la scena con la proposta dell'Imu. Una campagna elettorale impressionate, colpo su colpo, una lotta. Che non finisce qui.

Strategia elettorale - Berlusconi ha lasciato andare via i ribelli con un partito satellite come Fratelli d'Italia, e nel giorno delle elezioni si è trovato davanti al Senato. In pochi ci avrebbero scommesso. La sua sondaggista di fiducia, Alessandra Ghisleri lo aveva detto da tempo: "Occhio che state prendendo una cantonata. Il Cav è più vivo che mai". E tutti a ridergli dietro. Lo stesso Berlusconi aveva parlato di "sorpasso avvenuto". E giù a sbertucciarlo. Peccato che fosse vero. Bersani era il favorito, ora è lo sconfitto. Il parere pareva essere unanime: "Berlusconi? Solo l'ultimo colpo di coda. Ci prova ma non ci riuscirà". Poi basta la prima proiezione del Senato per far dire a Gianni Letta, in crisi evidente di panico: "Adesso andiamo a votare di nuovo". Silvio per ora sta in silenzio, ma già comincia a gongolare. Non è mai stato fuori partita. Ora, come sempre, sono gli altri ad inseguirlo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • manuelebonbon

    26 Febbraio 2013 - 11:11

    Rosicare ? Casomai lo farai tu che le elezioni le hai perse, caro mentecatto. Io ho votato Grillo e sono entusiasta!!! E ora spero nell'alleanza con Bersani e di fare quelle riforme che manderanno in rovina il malaffare e i farabutti quali il tuograndecavaliere tronfiodimerda. Ma tu che vuoi sapere, testa di cazzo, levati il cetriolo dal culo e togliti dalle palle, idiota.

    Report

    Rispondi

  • luckyluke65

    26 Febbraio 2013 - 10:10

    Invece tu che lo prendi nel colo dalla nascita, ormai nn ti accorgi più di averlonel culo da Berssani e company!!! Rosica rosica e salutami i tuoi amici, i vari pino&pino che già esultavano, avete perdo occasione con Renzi, ora rodetevi il fegato.... Merdacce

    Report

    Rispondi

  • Franco Pezzali

    26 Febbraio 2013 - 06:06

    E il giaguaro? Qundo lo smacchiamo? In democrazia il rispetto per il pensiero altrui è sacrosanto, ma almeno questo pensiero fosse ragionato! Possibile che Bersani non venga votato al suo paese, Bettola di PC e che Vendola perda la regione che governa e che questi due vengano tanto votati altrove? Cari compagni ma quando imparerete ad usare il cervello che siamo già nel 2013? Vi state facendo una sega col martello e pensate di godere? Fate pure ma poi non lamentatevi se Berlusconi vi smacchia le mutande!

    Report

    Rispondi

  • Franco Pezzali

    26 Febbraio 2013 - 06:06

    vorrei evidenziare la prova elettorale di "certo" Bruno Tabacci da Quistello, MN, il quale ha ottenuto uno strabiliante risultato. Partito dalla Democrazia Cristiana, in seno alla quale, già "all'età della pietra", propugnava il comunismo. Riesumato da Berlusconi, con un abito nuovo, ha passato tutto l'arco parlamentare ed ora è approdato dove da tempo ambiva essere, ingannando chi ha creduto, errando, in lui. Oggi si avvale di una numerosa parentela che ancora non lo ha ben conosciuto e lo ama. Bravo Bruno, adesso telefona a Grillo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog