Cerca

Esodato di lusso

Di Pietro resta fuori dal parlamento
Tonino ha perso la sua scommessa con Ingroia

L'Italia dei Valori ormai è un ricordo. Rivoluzione Civile è stato un flop clamoroso. Ora l'ex pm è fermo al palo. Gli elettori lo hanno mollato

Antonio Di Pietro

Antonio Di Pietro

Antonio Di Pietro non avrà più una poltrona. Ha perso la sua scommessa di salire sul carro di Antonio Ingroia con Rivoluzione Civile. Tonino e la sua Italia dei Valori sono ormai un ricordo. Con un misero 2 per cento la lista delle toghe è fuori dai giochi. Una sconfitta sonora. Sono lontani i tempi in cui Tonino dettava legge nel centrosinistra e si scattava foto con Bersani e Vendola in quel di Vasto. Non è bastato neppure il disperato endorsement esplicito last-minute di Michele Santoro che aveva detto: "L'Italia ha bisogno di Di Pietro in parlamento". Evidentemente le ospitate a raffica nell'arena del teletribuno non sono bastate per portare Tonino avanti nello scacchiere dei giochi della Camera. Ora Tonino cosa farà? Dovrà guardare con attenzione ancora Report di Milena Gabanelli e quella puntata che "demolì l'Italia dei Valori". E' finita una stagione. Dopo tangentopoli Tonino ha sfruttato il giustizialismo per raccogliere voti. Ora gli italiani lo fanno fuori. E' la democrazia bellezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pinturicchi

    26 Febbraio 2013 - 13:01

    Adesso come farà zi Tonino a pagare l'affitto delle sue innumerevoli case ?

    Report

    Rispondi

  • lillignocchi1

    26 Febbraio 2013 - 10:10

    WW Era ora...non se ne poteva +...Ha imparato a sillabare stando in politica, era quasi analfabeta. E' stato solo capace di "rubare" come gli altri...alla faccia del Magistrato pulito!!! ahh ahh

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    26 Febbraio 2013 - 10:10

    Ora fate il passo definitivo.

    Report

    Rispondi

  • encol

    26 Febbraio 2013 - 07:07

    un comico ma ne abbiamo ritrovato un altro. Ci mancheranno gli strafalcioni del Di Pietro nazionale, FORSE. Da noi siamo abituati a vedere i trombati uscire dalla porta per rientrare dalla finestra. La speranza di tutti noi è che finalmente si concluda questo ciclo vergognoso e che si faccia PULIZIA VERA a 360°

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog