Cerca

Verso il voto

Il voto di Adriano, Celentano fa outing: "Mi piace la Meloni ma...."

Il voto di Adriano, Celentano fa outing: "Mi piace la Meloni ma...."

Adriano Celentano fa outing. Parla di elezioni e, in un articolo che ha la forma di una lettera su Il Fatto Quotidiano, scrive quanto siano importanti queste elezioni. Pensa a Milano, la sua città, dove si confrontano sostanzialmente tre candidati: Sala, Parisi e Corrado. E si augura che chiunque diventi sindaco si soffermi sui danni che hanno commesso i loro predecessori. Ma il ragionamento di Celentano si sposta soprattutto su Roma. Parla del degrado, delle buche, del traffico ma tuttavia spiega come la città eterna non possa essere abbandonata. Ed ecco che, passando in rassegna tutti i candidati Celentano spiazza tutti. Perché, di fatto, non boccia nessuno. Non Alfio Marchini perché, dice,  il fatto che sia ricco è solo un bene.”Potrebbe essere una chance, in quanto non avrebbe alcun  bisogno di rubare”. Di Giachetti e Fassina esalta la tenacia. Ma Celentano si concentra soprattutto sulle donne, Virginia Raggi e Giorgia Meloni.

La confessione - A sorpresa il Molleggiato confessa che Giorgia gli piace molto. “Il più delle volte in quello che dice, potrebbe sicuramente regalare delle sorprese”. Tuttavia Celentano fa outing per Virginia Raggi che, dice, rispetto alla Meloni ha il merito di essere “un’incognita”.  La definisce “un salto nel buio a cui i romani non possono sottrarsi”. Si augura che Grillo non la espella al primo rifiuto di un suo comando e prevede che possa indirettamente fare bene anche a Renzi. Poi va oltre e dice: “Già lunedì potrebbe chiedere un incontro con il Movimento Cinque Stelle. E insieme, rivoluzionare ciò che Renzi intende fare al Senato”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • jackie

    jackie

    04 Giugno 2016 - 16:04

    Il molleggiato và preso con le pinze. La Meloni ?? Una eroina italiana. La Raggi le auguro anche... anche di vincere, ma non la ritengo all'altezza. lasciamo che i romani de Roma sbaglino un'altra volta il loro sindaco, quanti imperatori hanno celebrato e l'impero de Roma è miseramente decaduto in un terribile medioevo.....

    Report

    Rispondi

  • patriziabellini

    04 Giugno 2016 - 14:02

    Di Celentano ricordo alcune belle canzoni. Ma perché pontifica su tutto? Abbiamo già il vero Papa che parla troppo.

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    03 Giugno 2016 - 21:09

    Todos cabajeros ,non si iniminica nessuno ,...non si sa mai,tengo famiglia

    Report

    Rispondi

  • Giuseppe da Milano

    03 Giugno 2016 - 20:08

    Carissimo Adriano, sei sempre stato il mio migliore cantante, ma lascia perdere questi commenti, non sono fatti per gente intelligente, se vuoi avere visibilità fai altre canzoni, lascia perdere questa gentaglia che stanno mandando a rotoli la nostra bella l'Italia. Pensa fare una trasmissione insieme a Paul McCartney o con Mick Jagger e i Rolling Stones Che mega successi sarebbero.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog