Cerca

Il referendum costituzionale

Maria Elena Boschi, la profezia funesta: cosa succederà se vincerà il no

Maria Elena Boschi, la profezia funesta: cosa succederà se vincerà il no

Le riforme istituzionali sono "la base per la crescita". Lo ha detto la ministra delle Riforme, Maria Elena Boschi, intervenendo al Festival dell'Economia di Trento. Sono "la base su cui poggiare tutte le altre, insieme alla legge elettorale". Se non si facessero, avverte, si aprirebbero scenari "di instabilità" molto negativi per il Paese.

Secondo la Boschi il referendum di ottobre sarà "decisivo". La speranza del ministro è che il referendum, la cui data "non è ancora stata fissata, perché dobbiamo aspettare che si concluda il periodo previsto per la raccolta delle firme", "sia il prima possibile".  "Domenica due potrebbe essere". La Boschi ha anche fatto il punto su quelle che secondo lei sono le caratteristiche principali: "Il punto fondamentale è il superamento del bicameralismo perfetto, su cui rappresentiamo un po' un unicum a livello internazionale. Ora abbiamo un sistema complicato e farraginoso che non ci ha messo nelle condizioni di rispondere ai bisogni dei cittadini. Con il superamento di bicamerlismo perfetto avremo sistema più semplice, con la Camera che avrà la possibilità di avere l'ultima parola e con tempi certi. Il nuovo Senato rappresenterà le Regioni e anche i Comuni, senza rapporto di fiducia col governo". E questo, sottolina il ministro, "aiuterà la stabilità, che si ottiene con nuova legge elettorale e le riforme costituzionali". Altrimenti, se dovesse vincere il no, si aprirebero scenari di instabilità che creerebbero "problemi al Paese prima ancora che al governo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sirios

    sirios

    06 Giugno 2016 - 13:01

    Pare che l'esercoto del NO stia facendo parecchi proseliti , giusto per mandare a casa questi zoticoni comunisti e sperando che con questo nuovo Capo dello Stato si possa andare finalmente a "votare" come si usa fare in un Paese civile e democratico . Con il comunista al Colle abbiamo "zompato" ben tre tornate elettorali .... ricordiamocelo !!!

    Report

    Rispondi

  • francesco assumma

    05 Giugno 2016 - 20:08

    Boschi sto constatando che tu e Renzi incominciate a bruciare un po' anche se ritengo che ormai in Italia non ci si meraviglia più di niente. Basta considerare la nomina di Renzi "premier non eletto" e non avete fatto un provvedimento se non con la fiducia espressione di una maggioranza trasversale non eletta e bocciata dalla corte Costituzionale. Denunzio la illegalità della vostra esistenza.

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    05 Giugno 2016 - 20:08

    pensasse ha restituire i soldi della povera gente che hanno rubato, lasciandoli senza un euro dopo una vita di lavoro e di sacrifici.faccia tosta svergognata hai pure la sfrontatezza di di girare per il paese facendo campagna per il si.sparite dalla vista nascondetevi non provocate gli incazzatissimi

    Report

    Rispondi

  • nordest

    05 Giugno 2016 - 18:06

    Un bel no per mandare a casa questi cialtroni no all'euro no all'Europa no agli emigranti no a Renzi e boschi basta voi ladroni devastanti buffoni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog