Cerca

La grande sfida

Elezioni comunali 2016, i risultati in tempo reale di tutte le città

Elezioni comunali 2016, i risultati in tempo reale di tutte le città

Il Pd in crisi ovunque, il centrodestra che tiene solo quando è unito, il Movimento 5 Stelle forza consolidata anche in realtà "complicate". A metà nottata, con lo spoglio delle Amministrative 2016 in pieno corso (sono 1.342 i Comuni chiamati al voto) e dopo 4 ore di exit poll e proiezioni varie, i "verdetti" politici sono già delineati, percentuale più percentuale meno. Tutte le grandi sfide, infatti, da Roma a Milano, da Napoli a Torino a Bologna, si decideranno il 19 giugno al ballottaggio. Tra qualche ora, però, inizieranno i processi interni e le accuse incrociate.

Milano - Dopo 1.059 sezioni scrutinate su 1.248 è testa a testa tra Stefano Parisi (Centrodestra) al 40,9% e Giuseppe Sala del Pd al 41,6%. Fuori dai giochi il grillino Gianluca Corrado (10,1%) e il comunista Basilio Rizzo (3,5%). Secondo gli exit poll di Emg Acqua per La7, Sala viaggiava tra il 38,5 e il 42,5%, davanti a Parisi (36-40%), Corrado (9-13%) e Rizzo (3-6%). 

Roma - (1.731 sezioni su 2.600) Domina Virginia Raggi del Movimento 5 Stelle con il 35,7%. Grande favorita al ballottaggio, se la vedrà con Roberto Giachetti del Pd (24,6%) o con Giorgia Meloni (Fratelli d'Italia e Lega Nord) con il 20,7%. Decisamente deluso Alfio Marchini, indipendente sostenuto da Forza Italia, fermo al 10,7%. Stefano Fassina (Sinistra italiana) si ferma al 4,4%. Alcuni exit poll e proiezioni danno però la Meloni a strettissimo contatto con Giachetti e dallo staff della leader FdI trapela cauto ottimismo. 

Napoli - (459 sezioni su 886) Tutto come previsto in vetta: il sindaco uscente Luigi De Magistris, indipendente, vola al 42,1%. Dietro, Gianni Lettieri (Centrodestra) è al 24,1% davanti a Valeria Valente (Pd) ferma al 21,7%. Staccato il grillino Matteo Brambilla al 9,7%. 

Torino - (747 sezioni su 919) Il sindaco uscente del Pd Piero Fassino è al 41,8% ma la grande sorpresa è Chiara Appendino del Movimento 5 Stelle, al 31%. Staccatissimi gli esponenti del centrodestra Alberto Morano (8,4%) e Osvaldo Napoli (Forza Italia, 5,4%).  

Bologna - (386 sezioni su 445) Il Pd trema: il sindaco uscente Virginio Merola è al 39,7%, risultato assai deludente sintomo di una certa disaffezione dei bolognesi (l'affluenza è stata del 59,7%, decisamente al ribasso). La leghista Lucia Borgonzoni viaggia verso il ballottaggio con il 22,2%, seguono il grillino Massimo Bugani (16,7%) e l'indipendente Manes Bernardini (10,4%). 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aaronrod

    06 Giugno 2016 - 07:07

    L' Italia fei coglioni, che tutti si lamentano e alla fine vanno a votare sempre per la stessa fazione. I politici fanno bene a prendere per i fondelli e tartassare gli italiani. Vuol dire che c' è ancora troppo benessere pertanto tutti sono contenti di stare a 90 gradi. Bravi! Vi meritate migliaia di clandestini / immigrati.

    Report

    Rispondi

  • albinoalbanofree

    06 Giugno 2016 - 02:02

    La disaffezionr per la politica è il dato vero di queste elezioni. Una politica fatta di inmagine ma poca sostanza e problemi irrisolti. Le città Roma Napoli Milano Bologna hanno anmministratori bla bla bla ma I problemi restano

    Report

    Rispondi

blog