Cerca

Lo spoglio

Elezioni comunali 2016: tutti i risultati in tempo reale nelle città capoluogo

spoglio urne

Chiusi i seggi delle elezioni comunali in 1342 comuni italiani. 13 i milioni di italiani chiamati a votare. L'affluenza nazionale si è attestata  a 64,97 percento. Alle 23 è iniziato lo spoglio delle urne. In questa tornata elettorale si sono rinnovati i Consigli Comunali di 25 capoluoghi di Provincia e 7 capoluoghi di Regione.

Sindaci eletti - Rimini ha scelto come primo cittadino Andrea Gnassi, sostenuto dal Pd da un'insieme di liste civiche e partiti del centrosinistra A lui il 56, 99% delle preferenze, davanti al candidato del centrodestra Marzio Pecci col 24,96%. A Cosenza vince Mario Occhiuto, sostenuto da 15 liste civiche, tra cui quella del Partito della Rivoluzione di Sgarbi simboleggiato da una capra, col 59,32%, davanti al Pd Carlo Guccione col 19,04%. Salerno sceglie come sindaco Vincenzo Napoli (Psi e liste civiche) col 70,76% dei voti contro il 9,41% di Roberto celano di Forza Italia. A Cagliari prevale il candidato sostenuto da una coalizione di centro-sinistra Massimo Zedda col 51,38% contro il 31,97% del centrodestra Piergiorgio Massidda.

Ballottaggio - La maggior parte dei comuni capoluogo di Provincia (erano in tutto 28 quelli al voto), tuttavia, non ha decretato il sindaco al primo turno.

Novara tornerà al voto tra due settimane con Alessandro Canelli (Lega Nord, Fdi, liste civiche) al 32,77% e Andrea Ballaré (Pd e liste civiche) al 28,40%. A Varese il candidato del centro-destra Paolo Orrigoni (Fi, Lega Nord, Fdi) con il 47,10%  sfiderà il candidato del Pd Davide Galimberti al 41,96%. Partita apertissima a Savona tra Cristina Battaglia (Pd, Udc e liste civiche) col 31,76% e Ilaria Caprioglio (Lega Nord e liste civiche) col 26,61. A Ravenna dovranno ripassare per le urne del 19 giugno i candidati Michele De Pascale (Pd, Idv e liste civiche) col 46,50% e Massimiliano Alberghini (Fi, Lega Nord, Fdi) al 27,97. Secondo turno anche a Grosseto tra Antonfrancesco Vivarelli Colonna (Fi, Fdi, Lega Nord, Udc e liste civiche) che è al 39,57% e Lorenzo Mascagni (Pd, Psi e liste civiche) che segue col 34,51. Vicinissimi a Latina Nicola Calandrini (candidato per Lega e Frtaelli d'Italia) col 22, 61% e Damiano Coletta (liste civiche) col 22,50. Fuori dal secondo turno i candidati di Forza Italia e Pd. A Caserta se la vedranno tra due settimane il candidato Pd Carlo Marino col 44,80%  e quello del centro-destra Riccardo Ventre fermo al 19,67. A Crotone testa a testa tra la piddina Rossana Barbieri col 29,83% e Ugo Pugliese di liste civiche col 26,96. A Benevento Clemente Mastella (candidato per Udc, liste civiche e Forza Italia) è col 33,42 di una incollatura davanti a Raffaele del Vecchio del Pd col 33,08. A Brindisi Fernando Marino del Pd guida col 32,38% dei voti davanti a Angela Carluccio (liste civiche) col 24,50.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog