Cerca

Due scenari

Bisignani: cosa succede se Berlusconi si ritira dalla politica

Bisignani: cosa succede se Berlusconi si ritira dalla politica

Basta con la politica. Anzi no. A pochi giorni dall'intervento al cuore cui Silvio Berlusconi sarà sottoposto, già si sprecano le opinioni su ciò che il Cavaliere farà una volta rimessosi in sesto. I medici e i figli si raccomandano che molli lo stress della vita pubblica, il fratello Paolo è sicuro che tornerà come e più di prima a occuparsi della cosa pubblica.

L'editoriale che Luigi Bisignani scrive sul quotidiano "Il Tempo" sta più dalla parte dei primi e immagina cosa succederà in un futuro prossimo in cui il leader di Forza Italia non sia più in politica. Per l'autore de "L'uomo che sussurrava ai potenti", gli scenari possibili sono due. Il primo vede Renzi a quel punto appropriarsi in pieno dei valori liberali, "mandando a quel paese la sinistra Pd sempre più confusa e barricadera. Esibendo per giunta l'asso nella manica di essere stato il primo segretario Pd ad aver sdoganato Berlusconi, per di più mentre subiva l'onta di una condanna". Il secondo scenario vede invece l'abbraccio tra Lega e 5 Stelle, con l'aggiunta di quel che resta di Forza Italia, dove di delfini non se ne vedono". Bisignani propende però per una ipotesi più "renziana": perchè, scrive, "gli italiani ai cicli ventennali sono affezionati".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dom67

    11 Giugno 2016 - 12:12

    Caro fratello Bisignani, voi massoni avete consegnato l'italia in mano ai cattocomunisti di renzie. Ora il dado e' tratto: il partito della massoneria contro il resto del paese. Non vincerete mai, perche' i vostri avversari non sono uomini, ma Cristo.

    Report

    Rispondi

  • nordest

    11 Giugno 2016 - 09:09

    Non so se questa malattia di Berlusconi sia dovuta all'età al troppo lavoro , delusioni o tradimenti dei vari politici vermi amici.ormai questa nazione è irrecuperabile a causa di Napolitano e vari traditori .pensiamo a noi stessi si salvi chi può .

    Report

    Rispondi

  • veneziano49

    11 Giugno 2016 - 01:01

    FI non esiste più già ora , va a sprazzi dipende dove si muove Berlusconi . Ci sarà lotta dura se Berlusconi farà un passo indietro . Spunterà la Gelmini e i Lombardi ? è probabile Comunque si riparte , FI è ancora un partito del 12% e una bella figura come la Gelmini potrebbe arrivare fino al 20% conquistando aree del non voto . E' meno centrista e democristiana di Berlusconi .

    Report

    Rispondi

  • alfa553

    10 Giugno 2016 - 23:11

    Questo e un imbecille dalla vista corta e dal cervello fuso e non dico neanche il perché,quando si scrivono puttanate non ne vale la pena e la fatica.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog