Cerca

E se lo dice lui...

Cuore del Cav, un Del Debbio feroce: "Cosa penso delle parole di Marina"

Paolo Del Debbio

Inizia col dire, in una intervista concessa al quotidiano Il Giorno, che "l'importante è che non ci siano 'berluschini improvvisati' o che qualcuno pensi di trasferire su di sé il consenso del Cavaliere". Paolo Del Debbio, ex politico, oggi giornalista e conduttore televisivo di successo col suo Quinta colonna su Rete4, conosce Silvio Berlusconi da quasi trent'anni ed è stato, nel 1994, tra i fondatori di Forza Italia. Tra i due c'è una stima e una fiducia reciproca enorme, tanto che durante lo scorso inverno il leader di Forza Italia aveva in più e più occasioni (ma inutilmente) tentato di convincere Del Debbio a correre come candidato sindaco per il centrodestra a Milano.

Per lui, detto papale papale, se Berlusconi dovesse decidere di non occuparsi più di politica dopo la delicata operazione al cuore che si svolgerà domani al San Raffaele, uno come il Cav non lo si potrà trovare mai più. "Salvo - attacca scherzando - che non creino un Ogm con il suo carisma. Un carisma che non è ereditabile" aggiunge, lasciando intendere che nemmeno i figli, nemmeno Marina, ne avrebbero altrettanto. Quindo? Nulla. L'importante è che si smetta di parlare di "cerchio magico". "Non ne voglio parlare e non me ne importa assolutamente nulla. Ci penserà chi di dovere a fare quel che deve fare...".

Dunque, un passaggio sulle frasi attribuite a una polemica Marina Berlusconi, che avrebbe accusato il "cerchio magico" di Forza Italia di aver strapazzato troppo il padre, arrivando a fargli rischiare la vita per lo scompenso cardiaco per il quale ora è ricoverato. Si è davvero strapazzato troppo? "Lo dice sua figlia. E quindi vale doppio. Di sicuro non si è riposato. Mica cantava un tenero a una festa di paese", risponde, schierandosi dunque con Marina e contro il cerchio magico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Max938

    Max938

    25 Giugno 2016 - 20:08

    Alla domanda se Renzi dovrebbe dimettersi dopo la "tramvata" alle amministrative , io non mi sognerei mai di dare consigli a un politico "navigato" come Matteo , anzi lo inciterei a restare sulla tolda di governo della nave Italia...tanto da poter dimostrare , ora che la navigazione si fa in acque agitate , quel che vale nei confronti soprattutto della Merkel . Sono momenti molto incerti Max938

    Report

    Rispondi

  • oenne

    14 Giugno 2016 - 11:11

    napoli onesta ma tu che nascondi dietro questo vanto sei un_ rien de rien_ sei un nobody _solo il lavoro ti renderà libero _

    Report

    Rispondi

  • Napolionesta

    14 Giugno 2016 - 09:09

    Ago Ago: povero scemo.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    14 Giugno 2016 - 08:08

    Io sto con Del Debbio e Marina.

    Report

    Rispondi

blog