Cerca

L'operazione al San Raffaele

Berlusconi, ora l'intervento a cuore aperto. Cos'ha fatto prima di andare sotto i ferri

Berlusconi, ora l'intervento a cuore aperto. Cos'ha fatto prima di andare sotto i ferri

Ha parlato con il prete, quindici minuti a tu per tu per prepararsi all'intervento, ha digiunato, ha incontrato l'avvocato Ghedini, e naturalmente i figli e gli amici più stretti. Silvio Berlusconi sarà operato questa mattina 14 giugno alle 8 all'ospedale San Raffaele di Milano dopo lo scompenso cardiaco che ha avuto dieci giorni fa causato dal malfunzionamento della valvola aortica, la più importante per fare affluire il sangue al cuore.

Riporta il Corriere della Sera che prima dell'operazione a cuore aperto il Cavaliere, che già nei giorni scorsi aveva detto "mi affido a Dio" ha chiesto di potersi confessare e di ricevere la Comunione dal cappellano, don Matteo. I figli e gli amici più cari che gli fanno visita in ospedale dicono che Berlusconi sia tranquillo, avrebbe infatti detto: "Sono naturalmente preoccupato. Ma sono stato molto confortato dalle tante dimostrazioni di stima, sostegno e affetto che mi sono pervenute da ogni parte, anche dai cosiddetti avversari politici (fra cui Rosy Bindi e Dario Fo, ndr)", "che bella un'Italia così in cui tutti si vogliono bene. A tutti un grazie riconoscente e un abbraccio affettuoso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alpaio

    14 Giugno 2016 - 11:11

    Certamente: forza Silvio, dai che ce la fai! Ma...sopratutto i suoi estimatori incondizionati dovrebbero considerare cosa voglia dire essere davvero cristiani. Non solo, chiedere perdono, nell'ora della difficoltà. Ma anche e sopratutto: concederlo. Proprio come ha fatto la tanto vituperata (da voi tutti e da Libero) Rosy Bindi, "più bella che intelligente". Perché non ammetterlo una buona volta?

    Report

    Rispondi

    • Chry

      14 Giugno 2016 - 12:12

      Io credo dovrebbero porsi questa domanda.importante chi si definisce cristiano ed è intollerante agli immigrati, ai sofferenti a chi ha bisogno o solo il prossimo, che si interroghino sui loro peccati e che no accolgono il prossimo come un fratello

      Report

      Rispondi

  • cartonito

    14 Giugno 2016 - 11:11

    NICK NACK ...SEI UN VOLGARE STRONZO CON L?ODIO CHE Ti RITROVI ADDOSSO VIVRAI SEMPRE MALE .CHE DIRE ,MI FAI SOLO TANTA PENA..

    Report

    Rispondi

  • 12ZAMPE

    14 Giugno 2016 - 10:10

    FORZA E CORAGGIO, NOI SIAMO QUI AD ASPETTARTI CON PENSIERI E PREGHIERE AFFETTUOSI E SINCERE. DAI! SILVIO, SEI UN LEONE .....

    Report

    Rispondi

  • lattaro1939

    14 Giugno 2016 - 10:10

    Bravo dario Fo.un saluto a te

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog