Cerca

Amministrative

D'Alema: "Sapete per chi voto domenica?". Baffino da non credere, è pronto a tutto

D'Alema: "Sapete per chi voto domenica?". Baffino da non credere, è pronto a tutto

Il suo obiettivo è mandare a casa Matteo Renzi e per farlo è pronto a votare Virginia Raggi. Parola di Massimo D'Alema che, riporta Repubblica, agli amici avrebbe detto: "Voto per la Raggi e invito chi mi chiede un consiglio a fare altrettanto". Quello che vuole l'ex premier è indebolire Renzi, far cadere il governo e "ricostruire la sinistra riformista". 

Due fronti - D'Alema si starebbe preparando per due battaglie: la prima riguarda i ballottaggi, la seconda il referendum costituzionale di ottobre e in questo caso sta già costituendo i comitati del no. I dalemiani sono convinti che se Renzi perde Roma e Milano uscirà molto ridimensionato: "Verrebbero ribaltati tutti i rapporti di forza. Cominciando dal Pd". E poi: "Una sconfitta del premier non provocherebbe affatto una crisi di sistema. Dopo di lui un'alternativa c'è, eccome".

La smentita - Frasi presto smentite da D'Alema: "L'articolo pubblicato da Repubblica è falso - si legge in un comunicato della portavoce Daniela Reggiani - I numerosi virgolettati riportati, a cominciare dal titolo, corrispondono a frasi mai pronunciate". E ancora: "L'autore non precisa né dove, né quando, né con chi sarebbero state dette. Le riunioni di cui si parla non si sono mai svolte". "La ricostruzione è frutto della fantasia del cronista e della volontà dei suoi mandanti. D'Alema, che è quasi sempre all'estero, non ha avuto modo di occuparsi della campagna elettorale di Roma".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Garrotato

    15 Giugno 2016 - 09:09

    Mi piacerebbe sapere quale sarebbe l'alternativa che D'Alema propone per Renzi, dato che dice "Dopo di lui un'alternativa c'è, eccome". Chi? Ce lo dica, Massimo, che abbiamo voglia di farci quattro risate. Ahahah. Oppure ha paura di "bruciarla", l'alternativa? Pretattica? Ri-ahahah.

    Report

    Rispondi

    • rossini1904

      15 Giugno 2016 - 13:01

      Probabilmente l'alternativa è lui stesso. Se così fosse, io, che ho sempre considerato il leader Máximo un emerito stronzo, sarei disposto comunque a preferirlo a Renzi che è e rimane il peggio del peggio.

      Report

      Rispondi

blog