Cerca

Forza, Silvio!

Il sussulto nella notte, cosa è accaduto a Berlusconi: sorpresa dopo l'operazione

Silvio Berlusconi

Il professore Alberto Zangrillo, dopo l'intervento a cuore aperto di Silvio Berlusconi, durato quattro ore, si è detto soddisfatto. Tutto è andato come previsto, al San Raffaele. Ed è andata anche meglio del previsto, forse, la nottata tra martedì e mercoledì. Zangrillo, col passare delle ore, ha progressivamente ridotto i sedativi, controllando costantemente sul monitor i parametri vitali. Berlusconi, intorno alle sei dal mattino, anche con un "briciolo" di anticipo, si è risvegliato ed è tornato cosciente. Il primo passo, mentre resta in terapia intensiva, dove dovrebbe trascorrere anche questa intera giornata. Poi tornerà in reparto, nella sua suite, e dunque inizierà la riabilitazione, la cui prima fase verrà affrontata in ospedale. Successivamente, si sussurra, il leader di Forza Italia potrebbe trasferirsi ad Arcore per continuare il percorso riabilitativo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Danielone

    15 Giugno 2016 - 12:12

    FORZA PRESIDENTE!!

    Report

    Rispondi

  • marino43

    15 Giugno 2016 - 12:12

    Ha visto la Pascale piangere e ha avuto un'erezione!

    Report

    Rispondi

    • fonty

      fonty

      15 Giugno 2016 - 15:03

      La Pascalina mi sa che piangeva perchè in caso di malaugurato decesso, era esclusa dal testamento.

      Report

      Rispondi

    • 15 Giugno 2016 - 14:02

      Impossibile,mancava il viagra.

      Report

      Rispondi

  • marino43

    15 Giugno 2016 - 12:12

    E' stata la confessione e la comunione che lo ha risvegliato prima del dovuto. Eheheheh.... Delle due l'una ...O Zangrillo ha fatto male i conti o gli hanno dato una sedazione più leggera data l'avanzata età del soggetto che ha abusato di viagra, nulla di straordinario.

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    15 Giugno 2016 - 12:12

    Avanti Silvio! Non ti reggo politicamente ma la salute è un diritto universale imprescindibile.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog