Cerca

Il cinguettio

Grillo: "In tre anni prima forza senza accettare rimborsi"

Il primo "scappellotto" alla Casta del leader del Movimento 5 Stelle arriva da Twitter

Beppe Grillo

Beppe Grillo

Poche parole, rigorosamente twittate, rigorosamente sul web. Osama Bin Grillo continua a lanciare i suoi messaggi e sfrutta la rete. Dopo il boom alle elezioni, Beppe Grillo ha concesso qualche fugace battuta a una radio locale ligure. Nella mattinata di martedì 26 febbraio il comico a 5 Stelle, invece," schiaffeggia" la Casta su Twitter (lo aveva promesso: "Adesso, scappellotti..."): "Siamo diventati la prima forza assoluta in tre anni, senza soldi, senza aver mai accettato un rimborso". Un cinguettio che è un uppercut dritto in faccia ai partiti. Tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Roderigo

    26 Febbraio 2013 - 18:06

    Quel che dice Grillo è vero però ha incassato i soldi del biglietto degli spettacoli nei quali ha potuto dire, sproloquiare, insultare, dileggiare, calunniare, senza contraddittorio, facendosi propaganda, campagna elettorale e realizzando lauti incassi. Ora che è arrivato il momento del contraddittorio non rilascia interviste ai giornali, non risponde a legittime domande, propone altri al suo posto insomma casca l'asino... chiedo scussa... casca il grillo.

    Report

    Rispondi

  • Roderigo

    26 Febbraio 2013 - 18:06

    Quel che dice Grillo è vero però ha incassato i soldi del biglietto degli spettacoli nei quali ha potuto dire, sproloquiare, insultare, dileggiare, calunniare, senza contraddittorio, facendosi propaganda, campagna elettorale e realizzando lauti incassi. Ora che è arrivato il momento del contraddittorio non rilascia interviste ai giornali, non risponde a legittime domande, propone altri al suo posto insomma casca l'asino... chiedo scussa... casca il grillo.

    Report

    Rispondi

  • Roderigo

    26 Febbraio 2013 - 18:06

    Quel che dice Grillo è vero però ha incassato i soldi del biglietto degli spettacoli nei quali ha potuto dire, sproloquiare, insultare, dileggiare, calunniare, senza contraddittorio, facendosi propaganda, campagna elettorale e realizzando lauti incassi. Ora che è arrivato il momento del contraddittorio non rilascia interviste ai giornali, non risponde a legittime domande, propone altri al suo posto insomma casca l'asino... chiedo scussa... casca il grillo.

    Report

    Rispondi

  • Crociato2013

    26 Febbraio 2013 - 16:04

    manda a cagare Napolità!

    Report

    Rispondi

blog