Cerca

Il retroscena

La Rossi scatena il contrattacco La mossa: chi la difende e come

La Rossi scatena il contrattacco  La mossa: chi la difende e come

La preoccupazione principale in questo momento è la salute di Silvio Berlusconi, Ma non si può negare che il partito vive un momento di grande tensione, senza parlare di resa dei conti, possiamo dire che la temperatura è molto alta, Martedì  poche ore dopo l’intervento si è tenuto l’ufficio di presidenza per votare il bilancio del partito. Un  momento puramente tecnico che tuttavia si è trasformato in una messa sotto accusa della tesoriera Maria Rosaria Rossi. Il Fatto Quotidiano ricostruisce quanto è acccaduto nella riunione e riporta le parole di Paolo Romani che ha detto:  "Il bilancio lo votiamo perché non possiamo fare altrimenti, ma la gestione economica del partito è fallimentare e la linea politica inesistente",  “Siamo un condominio di persone, non un partito", ha rincarato la dose Matteoli. Un attacco molto pesante contro la Rossi che si trovava in ospedale a Milano.

La difesa - Nel frattempo la Rossi ha messo il mandato nelle mani di Silvio che deciderà non appena starà meglio.  Contro la senatrice romana da una parte c' è la famiglia, capeggiata da Marina. Ma a difendere la Rossi è l’ex governatrice del Lazio Renata Polverini che su twitter tuona: "Martedì Berlusconi subisce un delicatissimo intervento al cuore e Forza Italia non riesce a superare divisioni e liti interne". Ho trovato fuori luogo sferrare un attacco così violento alla senatrice Rossi a poche ore dall' intervento. Ricordo che la tesoriera del partito riveste quel ruolo con la piena fiducia del nostro capo, cui puntualmente riferisce. Insomma, non decide da sola”. Non solo, l’attacco della Polverni si allarga anche a coloro che, dopo la notizia di un malore del Cav hanno iniziato il balletto delle successione.  "Ho trovato incredibile il balletto sulla successione, con candidature velate, come quella di Giovanni Toti. Siamo di fronte alla prima prova seria e stiamo dimostrando una grande immaturità. E comunque, se conosco Berlusconi, la Rossi resterà al suo posto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • DoctorMR

    21 Giugno 2016 - 10:10

    Ma finitela! Basta Rossi, Cerchi Magici, Francesche Pascale, Renate Polverini (non basta il colpo mortale dato al centrodestra nel Lazio e la resurrezione locale della più laida sinistra del mondo occidentale?). Si faccia un partito/coalizione di centrodestra e si voti; si faccia un programma serio e si cerchi di attuarlo senza prendere in giro gli elettori: che non sono dei trinariciuti stupidi.

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    16 Giugno 2016 - 12:12

    E far decidere agli elettori, mai? Poi ci lamentiamo se ogni giorno che passa salta fuori un alfano, un verdini o peggio.

    Report

    Rispondi

  • mauro iacomelli

    16 Giugno 2016 - 12:12

    Speriamo in Marina Berlusconi, Gianni Letta, Denis Verdini, Sandro Bondi, Paolo Del Debbio, ma soprattutto vogliamo ritrovarci in FORZA ITALIA 1994 !!! Forza Silvio, manda via gli opportunisti e opportuniste, i serpenti pitonesse, il cerchio più tragico che magico, dalla rossi alla pascale via vladimiro luxuria, compresa la perdente e parlamentare al niente micaela biancofiore, ecc. ecc. !!!

    Report

    Rispondi

    • DoctorMR

      21 Giugno 2016 - 10:10

      E Denis Verdini e Nullandro Bondi (con compagna al seguito) sarebbero le carte vincenti? Ma si è accorto che Letta è un grand commis istituzionale e non un leader visionario? E lo sa che dal 1994 a oggi sono passati 22 (VENTIDUE!) anni e che il mondo è cambiato e cerca soluzioni nuove?

      Report

      Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    16 Giugno 2016 - 12:12

    Toti sta governando molto bene la Liguria. Si può dire altrettanto della Polverini?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog