Cerca

Ballottaggio

I sondaggisti e il ballottaggio di oggi: la previsioni sulla "bestia nera"

I sondaggisti e il ballottaggio di oggi:  la previsioni sulla "bestia nera"

C’è qualcosa che sfugge perfino ai sondaggisti, capaci solitamente di intercettare anche più più impercettibile spostamento di posizione nell’opinione pubblica. E’ l’astensionismo. Niicola Piepoli, parlando al Corriere della Sera, dice che calcolare la percentuale di quelli che resteranno a casa è ancora più difficile che prevedere chi vincerà.  Tra il primo e il secondo turno è fisiologico un calo ulteriore dei votanti. Gli istituti di ricerca attribuiscono questa flessione a diversi fattori: l' inutilità percepita del voto di fronte a un risultato dato per scontato, il non voto degli elettori dei candidati esclusi dal ballottaggio e, non ultime, le condizioni meteorologiche.
Secondo i dati dell' Istituto Cattaneo, mediamente l' astensione tra i due turni cresce di oltre 15 punti percentuali. Se al primo turno il calo dell’affluenza ha riguardato soprattutto il Pd, al secondo turno è difficile stabilirlo. Secondo Carlo Buttaroni, presidente di Tecné, l’eventuale vittoria dei Cinque Stelle non viene percepita come un pericolo contro cui ribellarsi perché era presente già al primo turno.  Ovviamente la percentuale dei votanti non è irrilevante in città dove i candidati si giocano la partita all’ultimo voto come a Milano e a Torino, ha un peso importante.  Fabrizio Masia, direttore di Emg, non la pensa così: "C' è una tendenza generale a un calo di affluenza al secondo turno, ma ci sono eccezioni: a Milano alle Comunali del 2011 l' affluenza tra primo e secondo turno era stata sostanzialmente uguale. E non credo che cambierà questa volta: anche perché i due candidati milanesi insieme hanno raggiunto l' 80 per cento dei consensi e nel primo turno ha inciso molto il ponte”, dice al Corriere.  Pesa anche il fattore meteo, Mentre al Nord le previsioni danno pioggia e temperature basse: al Sud moltri andranno al mare. “L' aumento dell' astensione al ballottaggio - secondo Pietro Vento, di Demopolis - riguarderà soprattutto Roma, Napoli e le città del Centro Sud”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    19 Giugno 2016 - 14:02

    Ritengo questi sondaggisti, il più delle volte, come dei ciarlatani che si sono inventati un lavoro. Quello che ci dicono altro non sono che delle ovvietà, scontate e spesso in ossequio a chi paga. Inaffidabili cialtroni.

    Report

    Rispondi

blog