Cerca

la corsa locale

Maroni "re" di Lombardia:
"Ora apriamo una fase nuova"
Ambrosoli dietro di 6 punti

Sfida al Pirellone, la prima proiezione dà a Bobo un vantaggio schiacciante. In Lazio e Molise il centrosinistra è davanti

Roberto Maroni e Umberto Bossi

Roberto Maroni e Umberto Bossi

Dopo la partita giocata per le politiche alle 14 di martedì 26 febbraio è cominciato lo spoglio per le elezioni regionali in Lombardia, Molise e Lazio. Il risultato? In Lomabrdia pare lo stesso delle politiche: sconfitta del centrosinistra. Le proiezioni della Rai danno Roberto Maroni e il centrodestra in netto vantaggio su Umberto Ambrosoli e il centrosinistra. Schiaccianti le cifre: Maroni al 43% e Ambrosoli al 37 per cento. Numeri che incrementano il vantaggio diffuso inizialmente dagli istant poll di SkyTg24, che davano Maroni al 38%, Ambrosoli al 35%, Albertini (lista Monti) al 9% e Simona Carcano (5 Stelle) al 17 per cento. In via Bellerio a Milano c'è euforia, e cominciano ad arrivare i primi auguri al nuovo presidente. Il governatore uscente Roberto Formigoni con un tweet si è complimentato con Roberto Maroni: "Complimenti, governatore Maroni! Hai fatto una splendida campagna elettorale, ti sei guadagnato i galloni. Viva la Lombardia!". 

La vittoria di Maroni - Roberto Maroni dopo aver preso atto che la distanza tra lui ed Ambrosoli, si è lasciato andare ad un commento che sottolinea il suo trionfo personale e politico: "Missione compiuta. Mi sono giocato tutto consapevole del rischio e per questo abbiamo fatto l'accordo con il Pdl. La vittoria in Lombardia di consente di aprire una fase nuova. Non sono solito dedicare vittorie a chi non fa parte della Lega, ma questa la voglio dedicare a un amico, una persona speciale che conosco, Antonio Manganelli". Il capo della polizia e' in terapia intensiva all'ospedale San Giovanni di Roma, dopo essere stato operato d'urgenza domenica scorsa per un ematoma cerebrale.

Lazio al centrosinistra - Nel Lazio, al contrario, le  proiezioni danno Nicola Zingaretti (centrosinistra) al 41%, mentre il candidato del centrodestra, Francesco Storace, viene dato al 28 per cento. Poi Davide Barillari (5 Stelle) al 20 per cento: questi i risultati della prima proiezione elaborata dall'istituto Piepoli per la Rai. I dati, di fatto, confermano gli istant poll forniti da SkyTg24, che davano Zingaretti al 39% e Storace al 28 per cento.

Qui Campobasso - In Molisie infine Paolo Di Laura Frattura, il candidato del centrosinistra in corsa per la guida della regione Molise, sarebbe in testa con il 44,1%. Angelo Michele Iorio, candidato del centrodestra, si attesta al 27,1.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • manuelebonbon

    01 Marzo 2013 - 13:01

    Stai calmo pirlotto, a me non brucia niente, anzi.... Ma te invece che dirai quando il tuo bel maroniceimicoglioni farà come il tuo precedente formigonirubamilioni ?Taci tarullo, è meglio, e guardati le cosce della brambilla, finché silvio te lo permette.

    Report

    Rispondi

  • nemo49

    28 Febbraio 2013 - 09:09

    Ti brucia il culo e fino nelle sinistra c'è gente come tè NON VICERETE MAI

    Report

    Rispondi

  • doil21

    27 Febbraio 2013 - 09:09

    Ciao Paolino2, volevo presentarmi...io sono un lombardo stupido perchè ho votato Maroni e perchè ho scelto di mettere il Nord in testa delle mie priorità..ma l'importante è che tu sia intelligente..almeno pareggiamo..uno stupido e un intelligente..dovremmo andare in giro insieme..

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    27 Febbraio 2013 - 08:08

    I lombardi saranno stupidi ma lei è un pirla(come sempre non si smentisce mai).

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog