Cerca

Dall'azienda al partito

Cav in ospedale, Fedele Confalonieri tiene insieme Forza Italia

Cav in ospedale, Fedele Confalonieri tiene insieme Forza Italia

Sia quel che sia, dicono dalle parti di Forza Italia, sarà comunque un successo. Forse sì e forse no. Perchè, come scrive il quotidiano La Stampa, se Parisi dovesse perdere a Milano con Sala, il centrodestra diviso o unito uscirebbe sconfitto a Napoli, Roma, Bologna, Torino e, appunto Milano. Con la sola Cosenza a reggere la bandierina di questo turno d'amministrative grazie alla vittoria di Mario Occhiuto al promo turno. E poi c'è la lunga convalescenza che berlusconi dovrà fronteggiare e che durerà, con ogni probabilità, per tutta l'estate.

In questo periodo di "vacanza del leader" sono emerse in primo piano alcune personalità rimaste sempre, o negli ultimi tempi, dietro le quinte: Gianni Letta, per anni e anni fido braccio destro del Cav "pensionato" però nei tempi più recenti; la figlia Marina, che molti vorrebbero prendesse il testimone del padre; e più ancora Fedele Confalonieri. Del numero uno di Mediaset, Berlusconi si fida come fosse se stesso e non è un caso se proprio il Confa, in questi giorni, sia assurto a una specie di "vecchio saggio" ascoltato da tutti, che tiene insieme il partito, placa gli scatti in avanti e pur immagina una via d'uscita per il Cavaliere. Sembra, anzi, che proprio lui abbia coniato un modello usando a riferimento lo Statuto Albertino, quello che prevedeva la figura del monarca "che regna ma non governa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog